fbpx
lunedì , 30 Novembre 2020

LAZIO-JUVE, Top 5: i gol più belli secondo la Juventus.

Lazio-Juve è da sempre una delle sfide must del campionato di Serie A, e la Juventus celebra sulla sua pagina ufficiale i 5 gol più belli nella storia delle sfide tra le due grandi squadre.

Oltre a ricordare quello più recente ad opera di Cristiano Ronaldo, che era andato a segno servito da un assist di Bentancur, nella partita dell’Olimpico poi persa per 3-1, la Juve mette nella sua Top 5 altre celebri reti contro i biancocelesti.

2018-19, CRISTIANO RONALDO – Il portoghese non è nuovo ad andare a segno contro la Lazio e già nel suo primo Lazio-Juve, aveva lasciato il segno piazzando un rigore, che valse la conquista dei 3 punti finali. Con i padroni di casa in vantaggio, a rovesciare la situazione è stato prima il pareggio di Joao Cancelo, poi il tiro dal dischetto di Ronaldo, potente e centrale.

2017-18, PAULO DYBALA – Nulla eguaglia l’emozione regalata da Dybala nei minuti di recupero di Lazio-Juventus del 2017-18. La gara dal punto di vista del gioco non era particolarmente bella e continuava ad essere in stallo sul risultato di 0-0, quando la Joya si inventa una giocata incredibile. Pallone sotto la traversa, nonostante il contrasto di Parolo che lo trascina a terra:  il numero 10, riesce a trovare la coordinazione per una delle reti più belle della sua carriera.

2011-12, SIMONE PEPE – Se si vuole trovare una spiegazione del perché la prima Juventus dei 9 scudetti di fila sia riuscita a dimostrare subito una netta differenza, il match Lazio-Juventus, girone d’andata, ne è un perfetto esempio. Anche l’anno prima i bianconeri avevano espugnato l’Olimpico con gol di Simone Pepe. Ma la replica del campionato seguente è solo all’apparenza una copia, per risultato ed autore. Stavolta la rete non nasce da un momento improvviso, ma da una repentina ripartenza sull’asse Vucinic-Matri, con conclusione vincente del numero 7 bianconero.

2009-10, MARTIN CACERES – Segnare nella gara d’esordio non è propriamente così facile per tutti, ma se per un attaccante può essere possibile, per un difensore risulta decisamente più complesso. Non è stato il caso di Martin Caceres, che alla sua prima in bianconero riesce a infilare Muslera e a dare il via alla vittoria della Juve, completata poi dallo 0-2 firmato da David Trezeguet.

E dulcis in fundo non potevano di certo mancare la reti del numero 10 bianconero per eccellenza, Alex Del Piero.

2007-08, ALESSANDRO DEL PIERO – Se Simone Pepe ha segnato all’Olimpico in due anni consecutivi, Alessandro Del Piero è riuscito a compiere un’impresa decisamente originale all’interno della stessa partita, cioè realizzare due gol fotocopia a poco più di 20 minuti di distanza l’uno dall’altro. L’azione innescata da una lancio lungo di Cristiano Zanetti vede la fuga di Pinturicchio sul centro-sinistra fino a rendersi irraggiungibile all’inseguitore e a colpire con sicurezza a tu per tu con il portiere. Entrambi i tiri partono dal piede sinistro, unica variazione è che se la prima volta il diagonale è rasoterra, nella seconda il pallone va a infilarsi sotto la traversa.

About Redazione

Leggi anche

ADANI: “Anche senza Ronaldo la Juve deve vincere”

Una diretta su Twitch con l’ex compagno di squadra Bobo Vieri, è l’occasione per Lele …