fbpx
martedì , 24 Novembre 2020

MORATA, “Difficile guardare le partite dalla televisione, ho sofferto molto.”

Alvaro Morata, di ritorno in nazionale dopo la convocazione arrivata da Luis Enrique, dal ritiro spagnolo, parla ai microfoni de El Partitazo de Cope raccontando le sue emozioni e volontà: “L’obiettivo di ogni calciatore è giocare con la maglia del proprio Paese. Lavoro per questoLavoriamo per questo ed è difficile guardare le partite dalla televisione, ho sofferto molto l’essere restato a casa le altre volte. Una delle poche cose che mi mancano è una vittoria con la Spagna. Se non fossi tornato sarebbe stato difficile, soprattutto nell’anno dell’Europeo.”

Così prende il via l’intervista, che poi passa a svelare i rapporti dello spagnolo con l’Atletico Madrid, sua ex squadra, e con Simeone in particolare: “L’addio all’Atletico non è stato facile, sono grato ai Colchoneros per quello che hanno fatto per me e gli auguro il meglio in Liga. Secondo me sono avanti sia al Barcellona che al Real Madrid. Sarebbe bello incontrarli in finale di Champions League anche se segnargli sarebbe molto difficile. È difficile da spiegare e mi dà fastidio che tutto quello che dico sia una notizia. Non ho mai detto di aver sbagliato a scegliere l’Atletico. Simeone merita tutto il mio rispetto e mia moglie non ne può più di vedermi festeggiare ogni loro gol.”

Poi, il numero 9 juventino dedica un momento a parlare della Juve e del rapporto con Cristiano Ronaldo: “La Juventus è comunque stata la scelta migliore che potessi fare e sono molto felice. La Juve è stata una grande opportunità che si è presentata. Era tanto tempo che non giocavo oltre 70 minuti per più di sei partite di fila. Con Ronaldo ho sempre avuto un ottimo rapporto”. Ammette, inoltre, di sentirsi amato e ben voluto a Torino ma con grande sorpresa ha svelato di non voler chiudere la carriera in bianconero.

Infatti, il centravanti bianconero ha rivelato di voler tornare in patria e chiudere la carriera lì dove tutto è cominciato: “L’ultima maglia che vorrei indossare è quella del Getafe. Ho un ottimo rapporto con il presidente, grazie a loro sono diventato quello che sono”.

About Redazione

Leggi anche

CRISTIANO RONALDO, Altro oscar in arrivo!

CR7- Ronaldo potrebbe aggiungere un ulteriore premio alla sua già abbondante bacheca. Questa volta non …