CALCIOMERCATO, La svalutazione della Joya

CALCIOMERCATO- Irrompente, continuo ed attrattivo, il calciomercato sta tornando di attualità. La Juventus è una delle società più attive, con più nomi che circolano nei condotti del mercato.

Un nome mai banale e sempre nell’occhio del ciclone delle notizie è quello di Paulo Dybala.

LA JOYA- Paulo non ha reso in questo inizio stagione. La tenuta e forma fisica non sono al 100% o in grado di soddisfare le aspettative su di lui. In più c’è forse un problema di testa ancora irrisolto, dal quale è difficile trovare soluzione.

Pirlo ha ribadito l’importanza del suo numero 10, ma agli atti è evidente che ci sia qualcosa che non va. La “Joya” ha lasciato spazio alla tristezza ed ai dubbi. Dubbi alimentati da tutto ciò che circonda Paulo.

2020- Anno funesto un po’ per tutti, soprattutto per Dybala. Più di 40 giorni positivo al virus, l’infortunio muscolare a Luglio ed ora questo. L’argentino doveva essere la punta del nuovo diamante di Pirlo, sta diventando un problema, nuovamente messo in discussione e con un contratto in scadenza nel 2022 da decidere.

SVALUTAZIONE- Ciò che rischia la Juventus e lo stesso Dybala è una vertiginosa svalutazione di mercato. Ciò non toglie che Paulo è un talento assoluto, e dalla qualità cristallina. Ma la legge selvaggia del calciomercato è uguale per tutti, anche per un talento come lui.

La sua valutazione si aggirava intorno agli 80 milioni, inevitabile che ora, con la situazione attuale, il possibile ricavo juventino sia sceso di almeno 10/15 milioni.

ATLETICO MADRID- Chi ha mosso qualche domanda ed interesse è il club madrileno di casa Simeone. In più se si considera che tra i colchoneros e la Juventus ci sono ancora in ballo 45 milioni per Morata, il pensiero di vedere Dybala bianco-rosso-blu Atletico non è più una chimera.

About Redazione

Leggi anche

SORRENTINO: “Ho sentito Dybala. Fa fatica per problemi fisici”

A TuttomercatoWeb Radio l’ex portiere Stefano Sorrentino ha commentato la serie A e ha risposto …