fbpx
venerdì , 27 Novembre 2020

CURIOSITA’, Come la Juventus Youth sta trascorrendo il periodo di stop.

Con l’evolversi della situazione Coronavirus e l’aumento dei casi nazionali e anche delle positività all’interno dei club sportivi, la Lega Calcio la settimana scorsa si è vista costretta a sopsendere, fino al 3 dicembre, i campionati Primavera e quelli Under 17, U16 e U15. Così, i giovani talenti bianconeri, si sono ritrovati fermi in attesa della rispresa. Ecco come stanno trascorrendo il periodo di stop.

Alcuni giocatori della Primavera si sono affidati alla musica per ingannare il tempo, come per esempio ha fatto il portiere dell’U19 Giovanni Garofani che si affida alle melodie di Aiello sul suo profilo Instagram:

Oppure c’è chi si affida alla musica francese, come Felix Nzouango, difensore classe 2003, arrivato in estate dall’Amiens, schierato titolare da Bonatti nell’ultima sfida dalla Juventus contro la Roma. Il calciatore ci trasporta, infatti, in Francia con J’ai pas sommeil di Naza.

Qualcuno poi unisce la musica ai ricordi nostalgici, come Nicolò Turco, che fermo con la sua Under 17 ci mostra un i’mmagine che chiarisce tutta la voglia di ritornare in campo non solo sua, ma della squadra, visto che l’Under 17 ha giocato una sola partita finora ed è stata vittima di rinvii, prima della sospensione del campionato.

C’è, poi, chi preferisce tenersi in forma, è il caso di Jonas Rouhi, difensore classe 2004 che ha esordito in Primavera nell’ultima partita contro la Roma. Il ragazzo, si allena individualmente nella sua città per cercare di ritrovare al più presto la forma ottimale.

Stessa cosa fa il suo collega dell’Under 16, Andrea Miglietta, classe 2005, che ha posato sui social al termine di un allenamento individuale in un campetto. Scarpette e pallone in bella vista, a respirare un’aria di quasi normalità.

Ma i ragazzi non sono solo futuri assi del pallone, e c’è chi si cimenta anche sul canto come l’U17 Filippo Nobile, che si improvvisa cantante, e nelle Instagram stories si lascia andare in tutta la sua performance. Il difensore classe 2004, in attesa di ricominciare la stagione, ha dato prova delle sue qualità canore.

Infine, non poteva mancare la passione per il cibo, e Borna Panic ci mostra una sua cena tipica. Il centrocampista croato, classe 2005, mostra la tavola perfettamente imbandita di ogni prelibatezza, con lo sticker «vibes» a testimoniare l’importanza di quel momento.

About Redazione

Leggi anche

CURIOSITA’, Arriva la pizza “anti-juve”.

Nelle ultime ore il web si è scatenato dopo che una pizzeria napoletana a Parigi …

Rispondi