MARADONA, L’omaggio dei 10

Se dovessimo racchiudere in un numero il talento nel mondo del calcio, credo che la risposta sarebbe univoca. Da chi guarda oggi la sua prima partita al più scafato degli appassionati del pallone il numero 10 ha sempre rappresentato quel qualcosa in più che viene dall’estro, dalla fantasia, dalla classe che Madre Natura ha condensato nei piedi di pochi prescelti sparsi per il mondo ad incantare e far sognare milioni di tifosi.

IL RICORDO DEI 10- Quel talento che si fa genio, passione e sregolatezza era Diego Armando Maradona, il numero 10 che ha spostato oltre l’immaginabile la definizione di fuoriclasse. La notizia della scomparsa dell’icona argentina arriva come un fulmine a ciel sereno, un lampo di genio che modifica le sorti di un evento. Perché è questo che si chiede ai numeri 10 del pallone, di volgere a proprio favore il corso della storia, di risolvere con maestria le sfide più incerte. Un fil rouge pare legare ora i fantasisti del calcio. Come se dal grande serbatoio del talento si fosse aperta una enorme falla, difficile da rimarginare. Ci provano i colleghi di Maradona. Da numero 10 a numero 10, da un Paese all’altro, nel ricordo di Diego.

SOCIAL- Di seguito la carrellata dei ricordi. Istantanee, sorrisi, abbracci. I grandi numeri 10 del calcio omaggiano così sui propri profili social la leggenda argentina.

About Michele Paoletti

Leggi anche

PLATINì, “Io e Diego avversari leali sul campo, mai nemici.”

Michel Platinì, grande ex della storia bianconera, a pochi giorni dalla sua scomparsa, torna a …