fbpx

INZAGHI, “Ho fatto l’assist più importante per la carriera di Pirlo. La Juve? Lì sono stato bene.”

A poche ore dalla partita del suo Benevento contro la Juventus del suo grande amico ed ex compagno Andrea Pirlo, Filippo Inzaghi parla ai microfoni di Sky Sport.

GARA –  «Per fare qualcosa contro una squadra del genere non devi sbagliare niente, devi sperare che loro siano in giornata storta. La Juve ha tantissimi grandi giocatori, gli manca Ronaldo e gioca Dybala. Giochiamo contro una delle migliori squadre d’Europa».

ANDREA PIRLO –  «Lui mi ha fatto tanti assist ma io gliene feci uno a inizio carriera. Perché non prendete questo ragazzo che gioca nell’Inter ed è molto forte? Con lui poi in campo si giocava a occhi chiusi: sapevo che la palla sarebbe arrivata sopra la linea difensiva, la giocava come nessuno. Ricordare i nostri trionfi e la nostra amicizia sarà bello. Ci saluteremo e ci abbracceremo prima della partita, per 90 minuti saremo avversari».

PASSATO BIANCONERO –  «Alla Juventus sono stato molto bene. Sono legato da una grande amicizia ad Andrea Agnelli e Fabio Paratici. Lì sono stato bene, così come al Milan. Quando hai la fortuna di giocare per certe società e frequentare certi ambienti, ti restano sempre nel cuore».

MANCANZA DEL PUBBLICO – «Dovremo essere orgogliosi di regalare a Benevento e al Benevento una giornata simile. Ci mancherà la gente, questo è un dispiacere grande. Avrebbe meritato di vedere la Juventus in questo stadio».

About Redazione

Leggi anche

CORRIERE DELLO SPORT, Conte e quell’allievo che chiamava maestro

Ronaldo contro Lukaku, Morata contro Lautaro e Pirlo contro Conte. Oggi i due tecnici sono …