FOCUS, Tra campo e mercato. Ultima gara dell’anno per l’Under23

Si è chiuso ieri il 2020 della Juventus Under23 che pare emulare le gesta della sorella maggiore. A battere i ragazzi di Zauli non è però una squadra sulla carta meno quotata bensì il Renate, primo della classe nel girone A del Campionato di Lega Pro, che si impone per 2-1. La capolista si rilancia in vetta alla classifica con 38 punti. Per la Juventus il nono posto in classifica consente di continuare a coltivare il sogno play off. Magari con qualche aiuto dal mercato.

PRIMO TEMPO RENATE- La gara dello stadio Moccagatta di Alessandria è molto combattuta. I bianconeri non hanno timori reverenziali ma succede tutto nel secondo tempo. I primi 45 minuti sono per lo più di studio e contenimento. L’ex Kabashi tenta la conclusione da fuori al 9′. Ci prova ancora il Renate che trova sulla propria strada un Israel in gran spolvero. L’estremo difensore bianconero risponde due volte presente pochi minuti dopo negando a Esposito e Ranieri la gioia della rete. Sul finire di tempo, il portiere bianconero si supera su Galoppini. Prima, si vede anche la squadra di casa con Correia che fa partire un cross coi giri giusti per Di Pardo che impatta bene l’assist del compagno. Impeccabile il portiere avversario Gemello con un intervento d’istinto.

RIMONTA NELLA RIPRESA- La Juventus alza i ritmi e comincia a crederci. Positiva la prestazione del subentrato Brighelli, sempre partecipe alla manovra offensiva. Al 65′ i ragazzi di Zauli si portano in vantaggio. Ranocchia pesca in verticale Felix Correia. Il centrocampista si accentra, si libera di un avversario con una sterzata e scarica un destro sotto la traversa. Dura poco più di 10 minuti il vantaggio dei padroni di casa. Il Renate pareggia i conti al 78′ con De Sena rapido a ribadire in rete una corta respinta di Israel. Passano 6′ e gli ospiti perfezionano la rimonta. Delli Carri commette fallo da rigore e viene espulso. Kabashi batte Israael dagli undici metri.

POSTPARTITA- Mister Zauli analizza le ultime prestazioni della squadra reduce da tre sconfitte consecutive, compresa quella di ieri con il Renate. “Abbiamo giocato nel complesso un’ottima partita, contro la prima della classe. Ancora una volta, però, i due gol presi hanno fatto la differenza nel risultato finale -spiega il tecnico che si dichiara soddisfatto di quanto prodotto dalla Juventus- Sicuramente c’è tanto da lavorare, ma il bilancio di questa prima parte di stagione non può che essere positivo”. Prova a non parlare di playoff mister Zauli, convinto che il primo obiettivo del gruppo è un altro. “Il campionato è ancora molto lungo, ci sono molti punti in palio ancora e sarà quindi competitivo fino alla fine -assicura il tecnico dell’Under 23- Il nostro primo obiettivo resta quello di crescere come squadra, come gruppo. Una crescita che passa comunque dai risultati raggiunti a fine stagione. Per centrare un piazzamento in zona playoff, in aiuto del tecnico potrebbe intervenire il calciomercato. Il nome caldo è quello di Davide De Marino, ventenne difensore centrale della Pro Vercelli. Prenderebbe il posto di Coccolo, in uscita.

About Michele Paoletti

Leggi anche

CALCIOMERCATO, Ufficiale: Preso un giovane attaccante

Nuovo acquisto per la Juventus: si tratta dell’attaccante Christopher Lungoyi, classe ’00. Il ragazzo, nato …