NUMERI DA DERBY… QUANDO LA MATEMATICA NON CONTA

E sabato c’è il derby, per riscattarsi… per dare un segnale a questa stagione. All’andata è finita 2-1 per la Juventus, capace di ribaltare il vantaggio firmato da NKoulou con le reti di McKennie e Bonucci. Oggi la matematica parla per la Juve, ma nel derby niente è come sembra…

I bianconeri non sono dunque gli unici in cerca di riscatto, i granata non solo hanno il dente avvelenato ma anche bisogno di vincere per uscire dalla zona nera della classifica. Insomma, si prospetta un derby davvero complicato. Torino e Juventus hanno qualcosa da farsi perdonare. Sulla carta la vecchia Signora resta la favorita, la matematica non la vede sconfitta due volte di fila da oltre 200 partite, ed il Toro ha vinto soltanto uno degli ultimi 29 derby disputati. Sul campo dei granata la Juve ha vinto inoltre 10 delle ultime 11 partite, tenendo la porta inviolata per otto volte. Inoltre “il gallo” Belotti, attaccante granata, ha segnato 3 gol in 13 derby contro la Juve ma la compagine bianconera resta l’unica che non ha mai battuto in campionato. Riguardo Cristiano Ronaldo, invece, c’è una curiosità: proprio nel derby ha segnato il suo unico gol su punizione con la maglia bianconera.

Conti alla mano poca resta scritto e tutto molto vago, il derby si sa… è una partita che non fa testo con precedenti e matematica, ma con cuore, passione, fortuna e caparbietà.

About Gianmarco Fusi

Leggi anche

FOCUS, Al momento giusto

Disponibile a partire da oggi, la serie che segue le vicende della stagione bianconera è …