FATTORE ALLEGRI E MERCATO: LA JUVE CHE SARÀ

Oltre a quelle di mercato si alimentano altre voci sulla Juventus di domani. Chiacchere da bar, condite da qualche verità, perché alla fine contano i fatti e le decisioni dei vertici societari. Il ritorno di Allegri, carte alla mano dice questo. Dopo Pirlo e Sarri, presi per il gioco ma privati troppo presto della fiducia necessaria, una seconda era Allegri non può che voler dire Scudetto e Champions League. Forse troppo, forse no… è tutto molto relativo, la cosa certa è che nelle prossime 48H Massimiliano Allegri sI incontrerà con il neo promosso Federico Cherubini, che ha rubato il posto al congedato Paratici. Insieme a loro anche il vicepresidente Pavel Nedved, si definirà la strategia di mercato per creare una squadra capace di competere ai massimi livelli. Solo questo, unito all’esperienza di Max Allegri, potrà (forse) accontentare tutti.

La prima parte delle trattative a cui Cherubini lavorerà riguard(Giovanni Manna e Matteo Tognozzi). Una cosa è certa: in tempi di Covid farà comodo Cuadrado e Danilo sono gli intoccabili, potrebbe però essere sacrificato Alex Sandro, soprattutto se il Chelsea accettasse uno scambio con Emerson Palmieri (ci sono anche Napoli e Inter). Se Matthijs De Ligt è inamovibile, Leonardo Bonucci vuole restare. Merih Demiral, invece, è in dubbio. Piace Milenkovic(Fiorentina). Alessio Romagnoli è al centro di uno scambio con Bernardeschi e c’è sempre Daniele Rugani, di rientro dal prestito al Cagliari. Dragusin completerà il reparto.

A centrocampo Manuel Locatelli (Sassuolo) e Rodrigo De Paul(Udinese) sono in cima alla lista. Miralem Pjanic (Barcellona) tornerebbe a piedi e potrebbe diventare un’occasione in prestito secco. Paul Pogba, invece, potrebbe tornare se Cristiano Ronaldo dovesse accettare una esperienza bis con il Manchester United. Allegri punterà su Federico Chiesa e Dejan Kulusevski. Aspettando la decisione di Cristiano Ronaldo, Allegri ha votato per la conferma di Alvaro Morata e la Juventus è pronta a rinnovare per altri dodici mesi il prestito con l’Atletico. Almeno un altro attaccante arriverà e saranno due in caso di qualche partenza di lusso. Arkadiusz Milik(Marsiglia) interessa a prescindere e Kaio Jorge (Santos, c’è anche il Napoli) è un talento che stuzzica; Depay (svincolato) può diventare un’alternativa al polacco. C’è l’ipotesi Mauro Icardi (nello scambio con CR7), ma uno dei preferiti è Dusan Vlahovic (Fiorentina).

About Gianmarco Fusi

Leggi anche

FOCUS, Il futuro dei rimpianti. Per società e tifosi la nuova Juve deve guardare al passato

“Non ho nessun rimpianto, nessun rimorso”, cantava qualche anno fa Max Pezzali. A giudicare dalle …