BECCANTINI: “Bernardeschi titolare è una mossa che non capisco”

Sul proprio profilo Facebook il giornalista Roberto Beccantini analizza la brutta sconfitta della Juventus in quel di Napoli.

La partita

“Il Napoli, decimato, ha fatto il dover suo: una partita attenta e prudente attorno a Rrhamani (ebbene sì, il migliore), Meret e Insigne. La Juventus ha sbadigliato e ruttato per un tempo, con il solito» torello le cui corna non erano il tiro ma il retro-passaggio, come a rugby (peccato che non si giocasse a rugby)

Sulle scelte di Pirlo

Capisco il turnover, capisco che il calendario sia fitto e traditore, ma Bernardeschi titolare – «questo» Bernarderschi – non lo capirò mai. Con la Roma, la Juventus di Sua Geometria aveva vinto di catenaccio e di Cristiano. Con l’Inter bastava il pari e pari è stato: e comunque, sempre e soltanto difesa e Cierre. Questa volta, bisognava inventarsi qualcosa, qualcuno. Come non detto. Cristiano triste, Morata tristo, Cuadrado k.o. e solo un po’ di Chiesa (meglio a destra, si può dire?)”

About Redazione

Leggi anche

AMBROSINI: “Locatelli può prendere in mano la situazione nel centrocampo della Juve”

Le parole dell’ex calciatore sui bianconeri in Nazionale e sul centrocampista del Sassuolo. IL COMMENTO …