BERGOMI: “C’è tanta amarezza. Si pensava ad un futuro migliore”

Le cessioni di Hakimi e Lukaku e le ridotte possibilità di investimento sul mercato pongono i nerazzurri in una situazione poco rosea.

MILANO – Nell’intervista a il Corriere dello Sport, Beppe Bergomi ha commentato le ultime delicate vicende in casa Inter con un progetto appena nato che rischia di tramontare dopo una sola stagione. Di seguito le parole dell’ex nerazzurro:

“C’è amarezza sicuramente. Dopo tanti anni di sofferenza, si pensava di poter pianificare un futuro migliore. Purtroppo le avvisaglie c’erano: il mancato rinnovo di Conte, le dichiarazioni di Oriali che ha annunciato come la situazione fosse peggiore di quel che sembrava; e poi la spaccatura fra proprietà e prima squadra. Questa offerta del Chelsea da oltre 100 milioni la conoscevo già da prima degli Europei. Sono arrivati a 115? Diventa difficile dire di no”

About Redazione

Leggi anche

SERIE A, La Sampdoria frena la corsa dell’Inter

Non bastano Dimarco e Lautaro, i blucerchiati agguantano per due volte il pareggio e fermano …