CAPELLO sicuro: “Il Milan deve stare attento, la Juve sta tornando concreta. Ibra? E’ un giocatore-allenatore”

L’ex allenatore di Milan e Juventus ha presentato la sfida di domenica tra presente e passato.

IL PUNTO – Intervistato da Sportweek, Fabio Capello ha parlato di Milan-Juventus, di come le due squadre arrivano all’incontro e di uno dei protagonisti. Queste le sue dichiarazioni.

Sulla partita

“Gara difficile da decifrare. Entrambe devono vincere. Il Milan deve stare attento: la Juve sta tornando concreta e sta ritrovando il suo spirito. Sarà un avversario scomodo, da studiare con attenzione. Io non accetto quelli che dicono: noi siamo noi e degli altri non ci interessa. E’ un gravissimo errore di presunzione. Tutte le squadre hanno punti forti e deboli: devi conoscerli per poter colpire”

Su Ibrahimovic ai tempi della Juventus

“La Juve stimolò la sua competitività. Senza Calciopoli io e lui saremmo rimasti lì. Oggi è un giocatore-allenatore. Non è l’atleta di prima, ma porta esperienza”

About Redazione

Leggi anche

CAPELLO: “Chiellini doveva venire alla Roma, ma Moggi fu più svelto”

Le parole dell’ex tecnico bianconero a ‘Sky Sport’ RETROSCENA – Si è conclusa ieri sera, …