CEFERIN: “Juve, Real e Barcellona possono essere ancora sanzionate. La Superlega è stata un atto di arroganza”

L’intervista del presidente della Uefa rilasciata a Marca

DICHIARAZIONICeferin è ritornato a parlare di Superlega nell’intervista rilasciata a Marca. Ecco le sue parole in merito:

“Noi della UEFA non abbiamo mai detto che non potessero giocare la propria competizione, possono farlo se vogliono. Ma è divertente che si tratta proprio di quei club che si sono iscritti per primi alla Champions League. Se giocano altri tornei, comunque, non possono disputare le nostre competizioni. Non è un monopolio, possono creare la propria UEFA e fare ciò che ritengono giusto. Non voglio parlare del presidente della Juventus, ma il mio rapporto con lui è stato molto aperto e onesto. Inoltre, non l’ho mai detto prima, ho invitato il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, a Nyon prima che accadesse tutto per parlare di futuro. Ha cancellato l’incontro con un messaggio, 24 ore prima, parlando di un evento legato al basket. Non era così. L’annuncio del progetto Superlega è stato un atto di incredibile arroganza e probabilmente per questo non vogliono comunicare con la UEFA. Juventus, Real Madrid e Barcellona possono essere ancora sanzionate, ma vediamo cosa succede. Siamo felici che l’ingiunzione sia finalmente arrivata. Io sono rimasto sorpreso dal comportamento del giudice precedente perché non ci è stata offerta nemmeno o un’udienza. Mi fido delle autorità e dei tribunali spagnoli, vediamo cosa succede. Noi non abbiamo il monopolio di nulla, tutti possono scegliere di essere membri UEFA o no: federazioni e club. Su questo tema tutti sono dalla nostra parte, nessuno dice il contrario”.

About Redazione

Leggi anche

CEFERIN: “Il merito sportivo viene prima di tutto, anche del profitto”

L’intervento del presidente della Uefa al Congresso di Vienna DICHIARAZIONI – Ceferin è intervenuto sul …