CHIELLINI, I guerrieri non mollano mai

Sembrava finito. La rottura del crociato l’anno scorso e i numerosi infortuni muscolari sembravano aver messo fine alla carriera di Chiellini. Ma il capitano bianconero, è noto, non è uno che molla facilmente. E così Giorgio è tornato e si è ripreso la difesa.

Il ritorno in campo con il Genoa, poi tre partite di fila dal primo minuto, contro l’Inter, dove ha fatto a sportellate con Lukaku, contro il Napoli, dove è arrivato il successo in Supercoppa, e ieri contro il Bologna, una vittoria che sa di rimonta scudetto.

Giorgio è tornato al centro della difesa e, con lui dietro, la squadra si sente più sicura, il reparto arretrato funziona meglio (anche se alcune cose restano da migliorare) e, soprattutto, anche il suo compagno di reparto Bonucci acquista maggiore fiducia e sicurezza.

Il futuro nella dirigenza bianconera è assicurato ma, per ora, Chiellini sta dimostrando che la scrivania può ancora aspettare.

About Redazione

Leggi anche

FURINO: “Chiellini è un esempio per qualità morali e sacrificio”

Il capitano della Juventus ha raggiunto l’ex bianconero nelle presenze in maglia Juve. ETERNO – …