CHIELLINI, Quando il turbante porta bene. La curiosità

Il difensore bianconero è subentrato a Dybala quando la Juventus è rimasta in inferiorità numerica per l’espulsione di de Ligt.

ROMA – La grinta e la determinazione del capitano bianconero hanno contribuito al raggiungimento dell’obiettivo tre punti nella trasferta di ieri sera. Ma c’è una curiosità che non sarà sfuggita ai più attanti. Come riferisce Tuttosport nell’edizione odierna, quando Giorgio Chiellini attiva la “modalità turbante” la Juventus lotterà fino alla fine per portare a casa il risultato. Sono numerose le gare vinte dalla Juve quando il suo capitano si è dotato di fasciatura alla testa. Tra le più famose quella con il Real Madrid di Cristiano Ronaldo, quando il fuoriclasse portoghese ha dovuto fare i conti con il guerriero fasciato. Ieri sera Chiellini ha fatto il suo ingresso in campo al minuto 82 e due giri di orologio più tardi aveva già il turbante.

About Redazione

Leggi anche

SOCIAL, Il ‘Goal of the Day’ è di Roberto Pereyra

Il post social del canale Twitter bianconero GOAL OF THE DAY – Piccolo tuffo nel …

COMMENTA