COBOLLI GIGLI: “Serve un totale rinnovamento e non mi riferisco soltanto ai giocatori”

L’analisi dell’ex presidente bianconero sulla situazione attuale in casa Juventus

LE SUE PAROLE Cobolli Gigli è stato intervistato su Radio Crc e in questa circostanza ha espresso il suo punto di vista sulle questioni societarie bianconere, concentrandosi in particolar modo sulla posizione di Agnelli. Le dichiarazioni:

“Le dichiarazioni sul caso Suarez e il flop della Superlega hanno spinto Agnelli in un momento complicato. Sarà la famiglia Agnelli a decidere se confermarlo alla guida della Juve oppure no. Le parole pronunciate da Agnelli sul caso Suarez mi hanno lasciato molto perplesso ed è difficile credere che non sapesse niente delle manovre illegali riguardanti il suo esame, anche perché ha sempre dato l’impressione di un presidente molto presente nella vita del club. L’attuale presidente non ha ancora trovato l’atteggiamento giusto per risalire la china dopo un momento critico. Non so se debba andare via però mi soffermerei soprattutto su altre figure della Juve, cioè quelle che si occupano di marketing e di aspetti legali. Annunciare la Superlega in questa maniera si è rivelato un boomerang. Credo che la Juve debba rinnovarsi e quando dico questo non mi riferisco soltanto agli attori del campo”.

About Redazione

Leggi anche

FOCUS, Il bilancio 2021 della Juventus e il nuovo (necessario) aumento di capitale. Perché i conti sono così in rosso

La relazione al progetto di bilancio per la stagione 2020/21 che è stata presentata e …