CONFERENZA STAMPA, Allegri: “Giocano Perin, Rugani, Alex Sandro e Rabiot. 4-2-3-1? Siamo più ordinati ma domani non abbiamo esterni”

Dopo l’allenamento di questa mattina, il tecnico bianconero ha tenuto la consueta Conferenza della vigilia

TORINO – Dall’Allianz Stadium Massimiliano Allegri ha risposto alle domande della stampa in vista dell’impegno di Champions con il Malmoe. Di seguito le sue dichiarazioni riprese da Jtv.

Turn over

“Domani in porta gioca Perin rientra Rugani, giocheranno Alex Sandro e Rabiot. Spero di dare minutaggio anche a De Sciglio per il resto vedremo. Dobbiamo giocare bene anche per prepararci bene a sabato”

Su Kulusevski e i calciatori dell’Under23

“Kulusevski torna la settimana prossima. Saranno in gruppo sia de Winter che Miretti, Soulé non può essere in lista B, speriamo di dare minuti a questi ragazzi che se lo meritano”

Su Arthùr

“C’è l’ipotesi che possa giocare”

Su Dybala

“Paulo sta bene: domani sarà a disposizione e giocherà. Non ha bisogno di riposare. E’ stato fuori a lungo, ha bisogno di giocare”

Su Bonucci

“Sta bene, i difensori stanno bene come tutta la squadra. Domani potrà essere della partita”

Kulusevski sul mercato?

“Del mercato non parlo, dispiace che non sia a disposizione ma dovevamo intervenire altrimenti le cose sarebbero peggiorate in avanti. Abbiamo deciso di fermarlo e sarà a disposizione dalla prossima settimana”

Sul 4-2-3-1

“Siamo più ordinati. Ci dividiamo meglio per il campo. Non è detto che continueremo così, dipende dalla disponibilità dei giocatori. Domani non abbiamo esterni di ruolo, bisogna fare di necessità virtù. Vedremo domani poi da giovedì penseremo alle ultime di campionato”

Ambiente sereno

“Quando si vince si sta meglio, ci alleniamo meglio, siamo più sereni. Giochiamo e ci alleniamo per vincere le partite. E quando vinciamo le partite, ti dà serenità nel prosieguo del lavoro. E’ la cosa più importante”

Le favorite per la Champions

“Il Liverpool, il Bayern, il Manchester City, il Real Madrid. Le 4 favorite sono queste più il Psg. 5-6 squadre che sono sopra al livello delle altre”

Rischio neve

“Domani nevicherà, non è che ci tirano le bombe. Giocheremo anche sotto la neve. L’importante è giocare bene e vincere, sennò corriamo lo stesso e andiamo incontro a infortuni. Domani dev’essere una bella partita, una bella sera e dovrà arrivare una bella vittoria”

Obiettivi

“Facciamo un passo alla volta. In campionato siamo in ritardo, le prime 4 stanno viaggiando a una media impressionante. Dovremo cercare di fare altre vittorie che darebbero autostima. E poi vediamo, ora siamo indietro. Dobbiamo vincere più partite possibili, sperando che quelle davanti possano sbagliare. Al momento non sbagliano”

Arrivare primi o secondi

“Non so se possiamo fare meglio, so per certo che dobbiamo creare i presupposti per fare meglio. Bisogna arrivare con tutti a disposizione. Finiamo questo turno, penseremo al campionato per un paio di mesi e ci ritufferemo nella Champions. Vedremo chi ci tocca e poi giocheremo. A parte Bayern, City e Liverpool, le tre candidate con Real e Psg a vincere, sono le prime in classifica. Poi ci vuole fortuna. Magari arrivi primo e prendi il Psg. Ci sono troppe combinazioni. Importante aver passato il turno, poi vedremo”

About Redazione

Leggi anche

CAPELLO su Allegri: “La Juventus è più squadra. La sua mano si vede”

Due squadre in affanno nel gioco hanno diviso la posta in palio nel match di …