CORRIERE DELLO SPORT, Conte e quell’allievo che chiamava maestro

Ronaldo contro Lukaku, Morata contro Lautaro e Pirlo contro Conte.

Oggi i due tecnici sono avversari nel Derby d’Italia ma, insieme, hanno dato il via al ciclo vincente della Juventus nel 2011/2012, aprendo la strada ai nove scudetti di fila.

ORME – Background completamente differente quello che ha portato i due tecnici sulla panchina bianconera. Una lunga gavetta per Conte, passando da Arezzo, Bari e Siena per citarne alcune, prima di approdare a Torino da tecnico, riportando la Juventus ai vertici del campionato italiano. Pirlo, invece, su quella panchina ci è stato catapultato. Dall’Under 23 alla Prima Squadra in pochi giorni, per replicare quello che ha fatto da giocatore bianconero, vincere.

ESAME – Ora è tempo del primo confronto che darà indicazioni importanti sul proseguimento del campionato di entrambe le squadre. Nerazzurri davanti ai bianconeri di quattro lunghezze (ma con una gara in più), Juve che, però, ha recuperato 5 punti ai rivali e inanellato tre vittorie di fila, riportandosi in quota.

Ronaldo contro Lukaku, Morata contro Lautaro ma, soprattuto, Pirlo contro Conte.

About Redazione

Leggi anche

LE IENE, Nuova inchiesta sul rosso a Vecino in Inter-Juventus

Altre tre anomalie sul derby d’Italia delle polemiche ANCORA POLEMICHE – A distanza di 2 …