CORRIERE DELLO SPORT, Quel fair play finanziario così nuovo e già vecchio

Le norme che regolano l’economia del calcio moderno

IL PUNTO – Nelle giornate del 9 e 10 dicembre si discuterà a Nyon del nuovo fair play finanziario. Stando alle anticipazioni del Times, verrà introdotta la luxury tax, e cioè una sanzione per chi spende oltre il 65-70 per cento dei ricavi. I soldi ottenuti finiranno in un fondo che sarà consegnato ai club virtuosi. Questa soluzione però non abbatte gli squilibri che si sono presentati tra i vari club, ma li preserva perché rischia di togliere nuovamente denaro alle squadre in difficoltà per dare ai ricchi. Serve una ridistribuzione del denaro a monte per riequilibrare la competitività, ma purtroppo la Uefa è in conflitto di interessi in quanto garante delle regole e proprietaria della formula. Questo nuovo fair play sarà solo un altra mossa che non redimerà il calcio dai suoi problemi.

About Redazione

Leggi anche

RASSEGNA STAMPA, Le prime pagine dei giornali in edicola oggi

TUTTOSPORT – Il quotidiano torinese apre con Paulo Dybala, al quale la Juventus chiede di …