CRISI, La Juventus chiede un nuovo sacrificio

Gli effetti della pandemia sul mondo del pallone condizionano a dismisura il bilancio delle società di serie A. Non ne è immune la Juventus chiamata a un nuovo taglio.

TORINO – La crisi non risparmia la Juventus. Lo riporta il Corriere dello Sport nell’edizione odierna. Il club avrebbe chiesto alla squadra un nuovo taglio degli stipendi rimandando all’esercizio 2021/22 il pagamento delle ultime quattro mensilità della stagione in corso. La situazione non è stata di certo favorita dalla precoce eliminazione dalla Champions League che ha privato le casse bianconere di liquidità importante. La palla passa ora ai tesserati calciatori. A loro la decisione di venire o meno incontro alla società. Il medesimo problema si presentò la scorsa stagione, quando furono Buffon e Chiellini a mediare tra squadra e società. Per rimettere a posto i conti la Juventus avrebbe anche in mente di ottenere una plusvalenza monstre di 100 milioni con la cessione delle prestazioni sportive di una parte consistente della rosa.

About Redazione

Leggi anche

AICARDI: “La plusvalenza non costituisce reato. Mi fido di Agnelli”

L’intervista di ‘Tuttosport’ al presidente dei piccoli azionisti della Juventus INTERVISTA – La redazione di …