DE PAOLA: “Allegri, la pazienza è finita. La Juve è l’unica squadra arretrata sul gioco”

Il pensiero dell’ex direttore di Tuttosport

CRITICA Paolo De Paola è intervenuto su TMW radio per esprimere la sua opinione sul momento attuale dei bianconeri. Il suo attacco:

“L’unica squadra rimasta arretrata sul gioco è la Juventus. Tutte le altre da mesi esprimono un gioco, una qualità offensiva e di risultati. Il Napoli che era la più stravolta è quella che attira più l’occhio ora. Ma lo dissi già a inizio stagione. E’ un campionato in continuità con quello dello scorso anno e la pazienza è finita su Allegri. Adesso si parla di un tecnico da mandare via. La società ha delle responsabilità enormi comunque, è tutto il blocco che va cambiato non solo il tecnico. Per me ora ci sono zero alibi. La società ha stravolto completamente la sua strategia, ha venduto giocatori che dovevano essere la sua ossatura, vedi Dybala, Kulusevski, De Ligt, tutto per giocatori pronti chiesti da Allegri. A Elkann chiedo: Nedved non voleva più Allegri e ora ha dovuto riprenderlo e rimane in quel ruolo? Quantomeno si doveva dimettere. Arrivabene? Battuta infelice di una persona che non capisce di calcio. Così ha delegittimato il tecnico. Ha fatto capire che è solo una questione economica. Come se ne esce? Cambiare subito, non c’è tempo da perdere”.

About Redazione

Leggi anche

DE PAOLA: “Si è rivista una Juve umile”

Le parole del giornalista nell’editoriale di ‘TMW Radio’ UMILTÁ – Vittoria rotonda e convincente quella …