DOTT. ZANON: “Infortunio Pogba? Dai 45 ai 60 giorni di stop. Difficile non intervenire chirurgicamente”

L’intervista della ‘Gazzetta dello Sport’ al responsabile Sport Medecine del gruppo Habilita

PAROLA ALL’ESPERTO – Grande sconforto in casa Juventus dopo la decisione di Paul Pogba di operarsi, dopo una terapia conservativa che non ha dato i frutti sperati. I medici della Juve avevano consigliato al francese di operarsi subito dopo l’infortunio, ma la voglia di mondiale del ‘Polpo’ non lo ha convinto a passare sotto i ferri. Ora, il dolore è tutt’altro che un ricordo, motivo per cui l’ex Manchester United si è visto costretto a rassegnarsi. Per capirne di più sull’entità dei tempi di recupero e dell’infortunio, la ‘Gazzetta dello Sport‘ ha intervistato il dottor Giacomo Zanon, responsabile ‘Sport Medecine’ del gruppo ‘Habilita’:

Non conosco nel dettaglio il tipo di lesione ed il caso, ma quando è coinvolto il menisco laterale è difficile pensare di non ricorrere ad un intervento chirurgico. É chiaro che le terapie non hanno avuto l’effetto sperato. Il mondiale? A rischio, una meniscectomia richiede tra i 45 e i 60 giorni prima di tornare a correre, figuriamoci per giocare. E Pogba non è un brevilineo, il suo recupero potrebbe richiedere tempi più lunghi. Al top nel 2023? Difficile dirlo, va verificato l’adattamento del ginocchio senza il pezzo di menisco mancante. Potrebbero presentarsi condrolisi fastidiose.

About Redazione

Leggi anche

FOCUS, Un Autunno di fuoco per cambiare il volto di un’intera stagione

12 partite decisive decideranno le sorti della stagione della Juventus CICLO DECISIVO – La sosta …