EVRA: “In Italia ci si allena troppo. Alla finale di Berlino eravamo cotti. Allegri ti ammazza di lavoro”

L’intervista di ‘La Repubblica’ all’ex esterno bianconero

EVRAPatrice Evra è uno dei giocatori con cui la Juventus ha cementato il suo ciclo vincente a livello nazionale. Lo ‘Zio Pat’, come veniva chiamato dai tifosi bianconeri, è stato intervistato da ‘La Repubblica‘ e ha parlato di Massimiliano Allegri e della finale di Champions League persa a Berlino contro il Barcellona, ecco le sue parole:

Allegri? Allegri ti ammazza di lavoro, ma è furbo perché te lo impone con il sorriso. Come ho detto ad Agnelli, Allegri non sarebbe mai dovuto andar via nel 2019. Per la passione e l’amore che nutre per la Juve, nonostante l’odio iniziale di molti tifosi. Allegri è un vero “gobbo”. Poi certo, tornare non è mai facile. Gli ho detto: ‘Devi riadattarti anche tu, soprattutto ai giocatori più giovani. Non essere troppo duro con loro’. La finale a Berlino? In Italia ci si allena troppo. Se si trovasse l’equilibrio giusto, le squadre italiane potrebbero vincere già spesso la Champions. Invece, si spinge tutto all’estremo. Per me è un segno di insicurezza. Il mio primo anno alla Juve, perdemmo la Champions in finale. Sono convinto che quella coppa avremmo potuto vincerla se non fossimo arrivati così sfiniti, fisicamente e mentalmente

About Redazione

Leggi anche

POSTPARTITA, Allegri: “Dobbiamo fare gol. Non abbiamo la rosa più forte del campionato”

Le parole del tecnico bianconero al termine del match perso contro l’Atalanta. DICHIARAZIONI – La …