EX JUVE, Bendtner: “Ero competitivo solo quando giocavo al Casinò”

L’intervista all’ex attaccante bianconero

METEORA – Agli albori della sua carriera, Nicklas Bendtner era considerato come uno dei prospetti più interessanti del panorama calcistico internazionale. Tuttavia, le sue bravate ed il suo carattere eccentrico (per usare un eufemismo) non gli hanno permesso una carriera florida. L’ex attaccante della Juventus è stato intervistato dalla ‘BBC‘ e ha svelato alcuni retroscena risalenti al suo periodo nel calcio giocato:

Facevo fatica a trovare l’adrenalina necessaria, anche a causa dei continui infortuni. L’unico momento in cui mi sentivo competitivo era durante le serate al casinò. Più era alta la posta in gioco e più l’adrenalina saliva. Una sera mi ritrovavo sotto di 400mila sterline, poi sono riuscito a perderne solo 20mila. Quando sono rientrato in hotel ci ho riflettuto e ho capito che dovevo smetterla. La mia ultima serata al casinò.

About Redazione

Leggi anche

EX JUVE, Pirlo: “Da calciatore ho realizzato tutti i miei sogni, da allenatore non ho ancora fatto niente”

Le parole del Maestro premiato a Firenze alla celebrazione della Hall of Fame del calcio …