FOCUS, Alla scoperta di Julian Alvarez: The Next Big Thing del calcio argentino

L’attaccante del River Plate è finito nel mirino della Juventus

CRACK – Julian Alvarez, di Calchin, potrebbe essere uno dei nomi caldi del prossimo mercato. Il classe 2000, in forza al River Plate, ha stregato mezza Europa, ingolosita anche dal fatto che il suo contratto con i “millonarios” è in scadenza a dicembre 2022. L’occasione è ghiottissima, specialmente considerando il costo del cartellino (ha una clausola da 25 milioni) e il potenziale ancora inespresso del giovane attaccante, capace di segnare 15 reti e 6 assist in 16 presenze in questa stagione con il River. Dal suo esordio, sono 27 le reti e 23 le assistenze in 88 presenze: un biglietto da visita niente male. Il palmarès fa ancora più impressione: una Copa Libertadores, una Recopa, una Copa de Argentina e, soprattutto, la Copa America conquistata quest’anno.

BENEDIZIONE – Il vicepresidente del club di Buenos Aires, Jorge Brito, di lui ha detto che sembra avere margini di miglioramento senza limiti, definendolo “un giocatore che da tempo non si vedeva in terra argentina”. Non è stato l’unico attestato di stima: anche David Trezeguet, ex bomber della Juventus, e l’attaccante della Fiorentina Nico Gonzalez ne hanno parlato come un giocatore formidabile, dando per certo il fatto che sia già pronto per il calcio europeo. Ma che tipo di giocatore è? Alvarez è un attaccante duttile, bravo nel dribbling e in grado di agire sia da centravanti puro che da seconda punta. Il paragone più azzeccato potrebbe essere quello con Thomas Muller, suggerito dal giornalista Federico Bulos: non gioca in nessuna posizione specifica, ma al contempo gioca dappertutto. E non c’è dubbio che un giocatore del genere farebbe comodo a tantissime squadre.

PASSATO – E pensare che ne avremmo potuto sentir parlare già da tempo. A 11 anni, infatti, il giovane attaccante volò in Spagna per fare un provino con il Real Madrid, che però decise di scartarlo. Un rimpianto che potrebbe diventare ancora maggiore dalle parti del Bernabeu, se il classe 2000 dovesse definitivamente esplodere altrove. La Juventus, da sempre attenta ai giovani, non si è fatta sfuggire la possibilità di visionarlo. Per vederlo allo Stadium, però, ci sarà da lottare.

About Samuele Ravara

Leggi anche

MERCATO, Nicolussi Caviglia verso la B

Il centrocampista dell’Under 23 potrebbe tornare al Parma GIOVANI – Hans Nicolussi Caviglia, classe 2000 …