FOCUS, Chiellini e Dybala ai saluti. Forse, non c’è due senza tre

Domani sera, contro la Lazio, sarà la loro ultima partita davanti ai propri tifosi. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni di mercato, potrebbe esserci anche un altro giocatore in procinto di lasciare Torino

EMOZIONI. Negli ultimi anni la nostra Serie A stava rischiando di cadere in un triste baratro viaggiando sempre più sui binari della prevedibilità, un aspetto che però, a due giornate dalla sua conclusione, si conferma ampiamente ribaltato per il campionato ancora in corso. Potremmo azzardare, infatti, che l’emotività è stata ‘l’elettrocardiogramma’ di questa stagione, proseguita a suon di sorpassi e controsorpassi, di sogni infranti, di addii che mai ci saremmo immaginati. Nel giorno in cui Milan e Inter si giocano una buona fetta di Scudetto, la Juventus resterà a guardare una lotta che un tempo l’avrebbe riguardata da vicino, ma alla quale adesso sarà costretta ad assistere da semplice spettatrice, in attesa della penultima partita contro la Lazio. Con il quarto posto ormai al sicuro, quella di domani sera sarà una sfida che i bianconeri dovranno certamente onorare, ma che affronteranno senza avere più nulla da chiedere ad un campionato che, come ha sottolineato oggi Allegri in conferenza stampa, dovrà rappresentare il punto da cui ripartire il prossimo anno. L’obiettivo minimo, ovvero la qualificazione alla Champions League, è stato per fortuna raggiunto e, anche se soprattutto in questo rush finale ci si aspettava qualcosa di più, l’importante è conservare il ricordo degli errori commessi, restare in silenzio e lavorare con impegno e costanza per riagguantare nuovi successi.

Dunque domani sera, allo Stadium, di nuovo spazio alle emozioni, per l’ultima passerella di Giorgio Chiellini e Paulo Dybala, due addii che certamente susciteranno sensazioni contrastanti nel popolo bianconero, sospesi tra una velata tristezza e l’orgoglio di un cammino intrapreso come una grande famiglia. Chiellini chiuderà con la presenza numero 560 (in 18 stagioni), lasciando dietro i soli Del Piero (705) e Buffon (685) e con un palmares di 19 trofei arricchito da mille battaglie affrontate insieme. Dybala, invece, saluterà avendo appena raggiunto Roberto Baggio al nono posto tra i migliori marcatori bianconeri di tutti i tempi (115 reti in 291 presenze), avendo fatto intravedere i lampi del fuoriclasse ma senza confermarli con quella continuità necessaria per prolungare la sua permanenza a Torino. Ad accomunarli ci sarà l’amarezza per una stagione senza trofei da esibire. A dividerli un avvenire diametralmente opposto. Chiellini, all’età di 37 anni, è prossimo al ritiro dal calcio giocato, anche se sembra stuzzicarlo la voglia di continuare almeno un altro anno e approdare in America, dove a tentarlo sarebbero i Los Angeles Fc. Per quanto riguarda Dybala, invece, lascia la Juventus a 28 anni, dunque con una carriera ancora davanti a sé: il giocatore sembra intenzionato a raggiungere l’Inter, dove lo aspetterebbe un quadriennale a 6 milioni di euro, ma nulla ancora è stato deciso.

Il capitano e il vicecapitano, tuttavia, potrebbero non essere gli unici a vivere un’ultima notte in maglia bianconera davanti ai propri tifosi: tra i tanti giocatori in bilico, uno di questi è anche Alvaro Morata. Dopo i 20 milioni spesi per due anni di prestito, la Vecchia Signora non sembra intenzionata a versarne altri 35 nelle casse dell’Atletico Madrid per acquistare il cartellino dello spagnolo. La dirigenza spererebbe in un forte sconto, soluzione che però i colchoneros non vogliono considerare: se le posizioni non cambieranno, l’avventura di Morata alla Juventus terminerà a Firenze fra una settimana. 47 presenze con 11 gol e 8 assist all’attivo: un rendimento decisamente inferiore nel secondo anno di prestito rispetto al primo (44 gare, 20 reti e 10 assist), con lo spagnolo che è stato l’emblema delle difficoltà offensive di questa stagione.

A proposito di emozioni, in queste ore Paulo Dybala ha pubblicato sul suo profilo Instagram un lungo post in cui suggella l’addio alla Juventus. Ecco un breve estratto: “È difficile trovare le parole giuste per salutarvi, ci sono di mezzo tanti anni e tante emozioni, tutte assieme. Pensavo che saremmo stati insieme ancora più anni, ma il destino ci mette su strade diverse. Non dimenticherò mai tutto ciò che mi avete fatto vivere, ogni partita, ogni gol. Con voi sono cresciuto, ho imparato, ho vissuto e ho sognato. Sono stati 7 anni di magia, di 12 trofei e 115 gol che nessuno ci toglierà. Mai. Grazie per avermi sostenuto nei momenti difficili.” Meno male che i ricordi non ce li può togliere nessuno.

About Eleonora Francini

Leggi anche

CHIELLINI: “Ho pensato al ritiro, ma credo che il Los Angeles FC sia il club perfetto per me”

Le prime parole di Re Giorgio da calciatore del LAFC DICHIARAZIONI – Questa notte si …