FOCUS, Giornata di rientri: Ronaldo e non solo. Il punto della situazione

Primo giorno di ritiro per cinque calciatori bianconeri. Bagno di folla, visite mediche e primo allenamento: tutto quello che c’è da sapere della mattinata di oggi.

TORINO – Non me ne vogliano Dybala, Mckennie e i talentuosi ragazzi dell’Under23 che il 14 luglio cominciavano la preparazione alla Continassa ma il primo giorno di ritiro della Juventus sembrava proprio prendere le mosse dalla mattinata odierna. Sarà perché erano presenti gli Stati generali bianconeri. Maurizio Arrivabene ha varcato i cancelli del JTC alle 8,00 in punto. Un’ora più tardi è stata la volta di Federico Cherubini. E alle 10,20 anche Andrea Agnelli ha raggiunto gli altri. Sarà perché è la giornata dei ritorni. Cinque i big rientrati alla base, qualcuno per restarci, qualcuno solo di passaggio. Il primo ad arrivare è stato Dejan Kulusevski accolto dai tifosi, oggi numerosi, al JTC. Lo svedese si è sottoposto subito alle visite mediche di rito. E sarà una pedina chiave negli schemi tattici di Allegri. L’allenatore intende puntare sul talento ex Atalanta e Parma. Le sue caratteristiche, non ancora totalmente espresse, lo rendono duttile e prezioso. Il livornese saprà raffinare il diamante grezzo. Pochi minuti più tardi e Cristiano Ronaldo ha regalato minuti di euforia ai tanti tifosi che lo attendevano festanti. Ieri il numero 7 era atterrato a Caselle, oggi, come da programma, si è aggregato al ritiro. Chi temeva che Ronaldo avrebbe disertato l’appuntamento con il quarto anno bianconero, rimarrà deluso. Almeno al momento. Oggi sorrisi, foto e autografi con i fans. Poi le visite mediche. In giornata forse l’incontro con Max Allegri che gli spiegherà inquadramento tattico e ruolo nel nuovo scacchiere dell’allenatore. Scoccano le 10 e fa capolino anche Mattjs de Ligt. un rapido cenno di saluto ai tifosi, poi il difensore si è fermato a scambiare due parole con dei tifosi in sedia a rotelle che hanno molto apprezzato il gesto dell’olandese. Alle 10,45 circa è il turno di Rabiot, quarto calciatore a rientrare oggi al J-Medical. Poco dopo si è presentato Aaron Ramsey per sostenere i test medici in attesa di conoscere il suo futuro. Il centrocampista gallese ha manifestato la volontà di lasciare la Juventus ma l’ingaggio elevato e i problemi fisici del calciatore hanno ostacolato le trattative con Everton e Arsenal. Se Ramsey dovesse rimanere, Allegri sarebbe chiamato a gestirlo e a sfruttarne le doti offensive tra i giocatori che, nel 4-2-3-1, possono agire dietro la punta. Chiude la tornata di rientri Merih Demiral. Controlli anche per il difensore turco che ha sostenuto i test medici in tarda mattinata. Con i calciatori presenti oggi al ritiro, Allegri parlerà presto per verificare stimoli e motivazioni. Le conosceremo domani, quando l’allenatore parlerà in Conferenza Stampa per presentare il nuovo corso. In settimana il nuovo assalto a Locatelli e Pjanic. I primi di agosto rientreranno anche gli altri calciatori protagonisti di Euro 2020 e della Copa America. Il puzzle della rosa si sta completando.

About Michele Paoletti

Storico dell'arte, appassionato di calcio, sognatore. Aspirante giornalista con l'amore per la scrittura. Una tavola dipinta o un rettangolo verde sono per me medesima fonte di ispirazione.

Leggi anche

JUVE, Le possibili scelte di formazione per la sfida contro il Milan

Bianconeri in campo domenica nel big match della quinta giornata di Serie A. RIPARTIRE – …