FOCUS, Il nodo della difesa: chi resta e chi parte?

De Ligt, Bonucci, Demiral, Gatti e Rugani: sono loro i componenti attuali della retroguardia bianconera, ma il destino di alcuni naviga ancora nell’incertezza

RIFLESSIONI. Se fino a qualche tempo fa un rinforzo in difesa pareva imprescindibile, adesso la Juventus sembra aver cambiato direzione, anche se l’incessante mutevolezza del calciomercato insegna che tutto resta sempre possibile. Nonostante l’addio di Giorgio Chiellini, i bianconeri si sono ritrovati con un pacchetto di difensori di tutto rispetto, ovvero De Ligt, Bonucci, Demiral, Gatti e Rugani, anche se su ognuno di loro aleggia una situazione ben differente ma che rischia di innescare una reazione a catena.

Partiamo da Bonucci, che quasi sicuramente sarà il fulcro della retroguardia bianconera dopo l’investitura di Allegri: tuttavia, al fronte di un’età che ormai avanza, non potrà garantire la stessa continuità degli ultimi anni, un aspetto su cui la società avrà già riflettuto. E’ qui che entra in gioco Federico Gatti, classe 1998, ex muratore ed ex serramentista scelto in gennaio per rinforzare la difesa, dalla prossima stagione in poi, e che fino a cinque anni fa giocava solo in Promozione. Dopo aver dimostrato il suo valore in Nazionale, è pronto a prendere l’eredità di Chiellini e ogni dettaglio lascia presagire come la società bianconera voglia dargli subito l’opportunità di aggregarsi in prima squadra, avendo già dato prova di personalità e carattere. Mentre sul futuro di Daniele Rugani non ci sono né particolari pericoli né certezze definitive, con il difensore in attesa di sapere quali siano i progetti societari su di lui, la questione al momento più spinosa riguarda Matthijs De Ligt, la cui trattativa per il rinnovo procede a passo d’uomo. L’aspetto più delicato concerne la clausola rescissoria da inserire nel nuovo accordo, attualmente di 125 milioni e pronta ad essere alzata a 140 in ottemperanza al contratto in essere nella prossima stagione. L’olandese, rivelatosi insoddisfatto dei due quarti posti consecutivi, interessa alle squadre migliori d’Europa, che monitorano la situazione con grande interesse: Chelsea, Liverpool e Barcellona tra le papabili interessate, con i bianconeri pronti a capitolare di fronte ad un’offerta irrinunciabile, ammontante a 100 milioni di euro per il cartellino. Infine, spicca l’argomento Demiral, con l’Atalanta ormai sempre più convinta di non riscattare il cartellino dalla Juventus. I nerazzurri non hanno intenzione di investire i 21 milioni (più bonus) concordati per prenderlo a titolo definitivo e così il difensore turco rientrerà a Torino. Resta da capire se i bianconeri lo tratterranno o se sarà solo di passaggio e la società proverà a cederlo a titolo definitivo per fare cassa, con Inter e Fiorentina tra le possibili destinazioni.

About Eleonora Francini

Leggi anche

MERCATO, È tornata la Juve dei parametri zero

I colpi a zero di questo mercato IL PUNTO – Due colpi stellari a parametro …

COMMENTA