FOCUS, Kostic quel che Kostic: i tre motivi per cui il colpo deve andare a segno

La Juventus è alla ricerca di un esterno offensivo esperto e funzionale alle idee di Allegri.

La Juventus vuole portare a Torino Filip Kostic. Gli addii di Bernardeschi e Dybala e l’approdo di Perisic – obiettivo dichiarato della dirigenza bianconera – al Tottenham obbligano il club bianconero ad insistere per battere la concorrenza di Inter e Roma. Ma quali sono i motivi che dovrebbero spingere la Juve a puntare dritto sul giocatore dell’Eintrach Francoforte?

Filip Kostic è il miglior crossatore dell’ultimo quadriennio della Bundesliga. Questa sua grande abilità ha fatto schizzare alle stelle i suoi numeri: 63 assist vincenti in 170 presenze con la maglia delle ‘Aquile’ biancorosse tra Europa League, Coppa di Germania e Campionato tedesco. Nell’ultima stagione, oltre a 15 passaggi vincenti, ha messo a segno anche 7 reti. Come scrive Tuttosport, non si tratta di un vero e proprio dribblatore tecnico, ma i suoi punti di forza sono la corsa e la fisicità. Un esterno che, nonostante i suoi ventinove anni (trenta a novembre), sta vivendo il miglior momento della sua carriera.

Lo scorso 18 maggio, il talento nato a Kragujevac – città serba distante poco più di 100 km da Belgrado, luogo natale di Dusan Vlahovic – ha condotto l’Eintracht alla conquista dell’Europa League. Kostic, nell’arco dell’intera competizione europea, ha realizzato 3 reti e 6 assist e si è fregiato del titolo di Player of the Season. Come sottolineato in precedenza, la terra natia è uno dei punti in comune con Dusan Vlahovic. I due si conoscono bene e, vista la spiccata qualità nel servire i compagni, DV7 potrebbe finalmente trovare il gregario perfetto. La Juve ha almeno tre buone ragioni per portare il serbo in Italia, Kostic quel che Kostic.

About Riccardo Mancini

Leggi anche

DI MARIA: “La Juventus è il club più grande d’Italia, ma per adesso…”

Le parole dell’argentino DICHIARAZIONI – In un’intervista a ESPN Argentina, Angel Di Maria ha parlato …