FOCUS, La quiete prima della tempesta

Il campionato di Serie A è in pausa e i giocatori si stanno godendo gli ultimi momenti di relax prima di fare ritorno nei rispettivi club di appartenenza. Il ritorno al calcio giocato è previsto per il 6 gennaio con il classico ‘boxing day’ all’italiana del giorno dell’Epifania, ma l’ombra oscura del Covid si fa sempre più minacciosa e anche le mura dei club italiani iniziano a scricchiolare.

ALLERTA – Ci risiamo, il Covid ha ripreso a correre con forza e anche i dati di oggi del Ministero della Salute registrano una nuova preccupante crescita: nelle ultime 24 ore sono stati 98.020 i nuovi positivi, per un tasso di positività che sale fino al 9,5%. Numeri che fanno riflettere e che interessano anche il mondo del calcio. L’esempio inglese della Premiere League è, in questo momento, il più eclatante, essendo stati rinviati un gran numero di match nelle ultime settimane ed avendo fatto registrare il record di più di cento positivi tra giocatori e membri dei vari staff tecnici. Il caso simbolo è quello del Tottenham: il club inglese è in piena emergenza e, a causa della positività di un folto numero di componenti del gruppo squadra, non ha potuto prendere parte a diversi match tra campionato e coppa europea.

Quello che però preoccupa maggiormente è ciò che succederà una volta che i giocatori torneranno dalle proprie vacanze, con il rischio che molti di essi possano subire degli stop a causa di una positività al Coronavirus. Un’eventualità che negli ultimi giorni ha trovato i primi riscontri anche nel nostro campionato. Il Napoli, prossimo avversario della Juventus, sta vivendo ore di grande apprensione: dopo la positività di Insigne e Fabian Ruiz, anche Lozano è risultato positivo al tampone molecolare effettuato in Messico, luogo in cui sta trascorrendo le sue vacanze. Inoltre, stando a quanto riportato qualche ora fa da Fanpage.it, si starebbero registrando i primi casi di positività di quei giocatori che hanno trascorso le proprie vacanze a Dubai, meta tra le più gettonate anche per molti atleti della nostra Serie A, tra cui i due bianconeri Alvaro Morata e Matthijs De Ligt.

A far compagnia al Napoli, dove alla positività di Lozano si è aggiunta anche quella di Osimhen, ci sono sei giocatori della Salernitana (la cui identità non è stata rivelata), Kovalenko, Rey Manaj, Petko Hristov e Mbala Nzola dello Spezia, Simone Verdi insieme ad un membro dello staff del Torino, l’allenatore del Genoa Andriy Shevchenko e il capitano Domenico Criscito, quattro membri del gruppo squadra della Fiorentina (tra cui un calciatore, non specificati i nomi) e, notizia dell’ultima ora, due membri del gruppo squadra dell’Atalanta (non specificati i nomi). Un numero che sembra destinato ad aumentare e che mette a serio rischio la “normale” ripresa del campionato. L’allerta meteo è stata diramata, ma una vera e propria tempesta rischia di abbattersi nuovamente sul mondo del calcio.

About Riccardo Mancini

Leggi anche

COSTA (SOTTOSEGRETARIO SALUTE): “Obiettivo 100% della capienza in primavera”

Le parole del Sottosegretario alla Salute a ‘Gr Parlamento’ STADI – L’obbligo di capienza portato …