FOCUS, L’importanza del recupero lampo di Mckennie

Il rientro del centrocampista statunitense

IL PUNTOWeston Mckennie si candida per una maglia da titolare già stasera. Qualche settimana fa una notizia del genere sarebbe sembrata improbabile, e invece il texano è pronto a prendere posto in mezzo al campo. Mister Allegri ha dovuto fare a meno di lui da febbraio in poi, da quella frattura del secondo e terzo metatarso, occorsa durante la gara con il Villarreal. La sua mancanza si è sentita, perché si era perso il giocatore più capace di inserirsi e di occupare gli spazi in fase offensiva. I suoi 10 goal nelle due stagioni alla Juve testimoniano una forte propensione all’attacco, soprattutto se si considerano i lunghi periodi in infermeria. Oggi Mckennie dovrebbe essere schierato da quarto di centrocampo, e cioè nel ruolo di esterno atipico, che si accentra in fase di costruzione. Il suo recupero è fondamentale nelle dinamiche di questa Juve, perché è l’unico centrocampista (escluso l’infortunato Pogba) che garantisce una costante pericolosità offensiva. I bianconeri hanno il dovere di cominciare al meglio la stagione, anche solo per rispondere alle vittorie delle milanesi, e dunque, servirà l’apporto di tutti i giocatori più bravi. Un Mckennie integro permette di ritrovare quelle soluzioni di gioco che sono tanto mancate negli ultimi tre mesi dell’anno scorso. E perché no, diventa anche meno urgente la necessità di intervenire sul mercato. Tra poche ore ci sarà il primo test…riusciranno i ragazzi a fornire una prestazione convincente e a strappare i tre punti?

About Matteo Lefons

Leggi anche

NAZIONALI, Vittoria per Danilo e Bremer, pari per McKennie

Le esperienze dei bianconeri in giro per il mondo NAZIONALI – La vittoria della Serbia …