FOCUS, (Quasi) Tutti i parametro zero arrivati alla Juve hanno avuto problemi fisici: è un caso?

Continua la maledizione in casa Juventus riguardo gli infortuni

INFORTUNI – E’ un caso che quasi tutti i grandi campioni arrivati a parametro zero a Torino abbiano avuto diversi (e pesanti) problemi fisici? E’ un dato curioso quest’ultimo, che fa meditare su come la società bianconera lavori sul mercato. Partendo dal principio, vi ricordate Rani Khedira? Arrivò gratis dagli anni gloriosi al Real Madrid. Dalla stagione 2015-16 alla 2019-20, il centrocampista tedesco ha collezionato ben 145 presenze, 21 reti e 14 assist, per un totale di 10.590′ disputati. Il numero di stop fisici? Innumerevoli. Solo per citare quelli più gravi, troviamo l’infortunio all’articolazione della caviglia (31 giorni), rottura della fibra muscolare (56 giorni), infortunio agli adduttori (31 giorni), lesione muscolare al polpaccio (21 giorni). Più o meno la stessa sorte è toccata al famigerato Aaron Ramsey. Il giocatore gallese, in arrivo a zero dall’Arsenal, doveva essere la chiave di volta del centrocampo bianconero, ma come si può immaginare, così non è stato. Anch’egli è stato tartassato da innumerevoli infortuni: dalla stagione 2019-20 alla 2021-22, il classe 1990 conta soltanto 70 presenze, 6 gol e 6 assist, per un totale di 3.039′ disputati. Anche qui l’elenco degli infortuni è abbastanza lungo: problema agli adduttori, lombalgia, diversi affaticamenti e dolori muscolari. Per ultimo, citiamo il buon Paul Pogba. Non deve essere una sorpresa il suo ultimo infortunio, dato che già nelle ultime stagioni al Manchester United Pobga spesso si è fermato. Nella lista potrebbe essere aggiunti anche altri nomi, che però non sono arrivati alla Juventus gratis: basti pensare a Douglas Costa o Arthur. La domanda, quindi, nasce spontanea: conviene davvero prendere ex campioni a zero? Ma soprattutto: per quale motivo grandi club come il Real Madrid, l’Arsenal e il Manchester United li lasciano partire così? L’idea del parametro zero non è sempre sinonimo di “opportunità”, anzi: molto spesso diventa una vera e propria fregatura. Che possa essere da lezione per Cherubini e Arrivabene? Intanto il numero degli infortunati aumenta e i tifosi chiedono a gran voce di mettere mano al portafoglio.

About Diletta Filoni

Leggi anche

FOCUS, Mens sana in corpore (in)sano

PROBLEMA – Nella vita, così come nel calcio, la salute mentale è importante quanto quella …

COMMENTA