GAZZETTA, Il muro di Max

Allegri sistema la difesa, peculiarità della sua prima gestione e punto di forza della Juventus del ciclo vincente.

TORINO – 43 le reti subite nella gestione Sarri, 38 quelle della stagione di Pirlo. C’è necessità di invertire la rotta per una Juventus che vuole tornare ai vertici della classifica. E vuole farlo ritrovando la caratteristica che aveva conferito grande equilibrio alla squadra del quinquennio di gestione Allegri: una difesa granitica. 24 reti subite il primo anno, poi 20, poi 27, poi 24 ed infine 30: così recita il dato dei gol subiti da Buffon e compagni nelle cinque stagioni sotto la guida del livornese. La Juventus ha tutte le carte in regola per invertire la tendenza e tornare ai fasti del passato ma c’è da sistemare il reparto: in bilico il futuro di Demiral, sacrificabile per fare cassa, torna a Torino anche Rugani, che non sarà riscattato dal Cagliari. Oltre a Bonucci, de Ligt e Chiellini sarà Dragusin che completerà la difesa?

About Redazione

Leggi anche

BUFFON: “Bonucci, Chiellini e Barzagli? I bravi professori devono continuare ad insegnare

L’ex numero uno bianconero parla di alcuni suoi ex compagni della Juve e della Nazionale. …