GAZZETTA, Juve sotto pressione

Nella giornata di ieri è stato interrogato anche l’amministratore delegato della Juventus Maurizio Arrivabene.

INTERROGATORI – Dopo aver ascoltato per oltre nove ore Federico Cherubini, la Procura di Torino, stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, ha interrogato nella giornata di ieri un altro dirigente della Juventus nell’ambito dell’inchiesta ‘Prisma’ come persona informata dei fatti: Maurizio Arrivabene. L’amministratore delegato bianconero è stato ascoltato per poco più di tre ore e, come successo già per Cherubini, in segreto e lontano dalle telecamere. Gli inquirenti hanno chiesto maggiori dettagli al dirigente della Juventus riguardo a quella ‘scrittura privata’ nominata nel corso delle intercettazioni e delucidazioni su altre conversazioni in cui è direttamente coinvolto. Intanto, scrive sempre il quotidiano milanese, la Procura di Torino, forte deiìgli elementi in suo possesso, è convinta di poter chiudere penale in un mese.

About Redazione

Leggi anche

PRE PARTITA, Arrivabene: “Dybala con l’Udinese? Io ho esultato, grande azione. Martial? Operazione non fattibile”

Le parole ai microfoni di ‘Mediaset’ TORINO – Le telecamere ed i giornalisti di ‘Mediaset‘ …