GAZZETTA, La Dea nel destino

Dopo il passo falso del Milan, il doppio destino con l’Atalanta può rivelarsi cruciale per il futuro della Juventus e anche dello stesso Andrea Pirlo

DOPPIO INCROCIO – Dopo il passo falso del Milan contro il Cagliari praticamente salvo, la Juventus vede ancora lo spiraglio per la Champions League. Innanzitutto però, un passo alla volta. Infatti, prima di fare i dovuti calcoli del caso, la Vecchia Signora dovrà affrontare la Dea nella finale di Coppa Italia. Due finali, due trofei, uno contro il Napoli e un altro contro i nerazzurri rimpolperebbe il bilancio di fine anno. Lo stesso destino di Pirlo potrebbe essere rivalutato, qualora dovesse riuscire nell’impresa. In più, un trofeo risolleverebbe il morale di molti calciatori, primo fra questi Cristiano Ronaldo. Il palmares del 36enne parla da sé, ma la Coppa è l’unico riconoscimento italiano che gli manca. Vincerlo significherebbe tanto per il portoghese che potrebbe dargli la giusta motivazione per agguantare la qualificazione. Inoltre, portare a casa la Coppa Italia per molti significherebbe avere un primo trofeo made in Italy in bacheca: Chiesa, McKennie e Kulusevski ad esempio. Per altri, al contrario, significherebbe la chiusura di un ciclo con la maglia della Juventus: Gianluigi Buffon che lascerà Torino a fine stagione e Giorgio Chiellini, dove il futuro rimane ancora incerto. Insomma, la sorte dei bianconeri passerà per due volte dai bergamaschi. Due risultati utili alla Madama potrebbe far sì di salvare in zona Cesarini una stagione bizzarra e poliedrica.

About Redazione

Leggi anche

UNA FINALE CHE FA SPERARE… NEL FUTURO

Nonostante la peggiore stagione degli ultimi 10 anni, la Juventus riesce ad ottenere due trofei …