GAZZETTA, Ronaldo torna allo United. Juve su Kean e Scamacca

È caccia all’attaccante per la Juventus, la quale dovrà sostituire l’immenso Cristiano Ronaldo. Gianluca Scamacca e Moise Kean i nomi più discussi. Icardi? Piace, ma rimane una pista molto difficile

I SOSTITUTI – Ormai è fatta: Cristiano Ronaldo sarà un nuovo calciatore del Manchester United. Alla dirigenza bianconera andranno 23-25 milioni di euro, bonus compresi. Sostanzialmente la cifra per cui il portoghese era andato al bilancio. Rimpianti, delusione e tristezza ce n’è parecchia, ma la Juventus pensa già ai sostituti. La caccia è aperta e mancano appena tre giorni alla chiusura totale del mercato. Va innanzitutto sgombrata la lista di alcuni nomi fatti finora: dimentichiamoci Aubameyang, Lacazette, Werner, ma anche Jovic e Hazard. Inutile negare il tentativo in estremis dei bianconeri per Muriel, beccandosi un “no” secco dall’Atalanta. Sicuramente piace la pista Icardi, il favorito di Allegri. Ma a raffreddare la pista, oltre l’ingaggio che percepisce (8 milioni, più bonus), anche la difficoltà del giocatore di lasciare Parigi. Mesi fa, infatti, erano apparso freddino alle offerte della Juventus, il quale lo vedeva protagonista di un cambio proprio con CR7. Motivo per cui la Vecchia Signora ha già in mentre altri due nomi.

GLI ITALIANI – A Massimiliano Allegri, oltre al nome già citato, ammira anche due attaccanti, due numeri nove, che possono garantire gioventù e tanto margine di crescita. Il primo tra questi è Gianluca Scamacca. Ritornato al Sassuolo, il classe 1999 viene valutato sui 35 milioni. Quota che alla Continassa tratterebbe su un prestito con diritto di riscatto: stessa formula inoltrata per Locatelli. Ciò che tiene le mani legate, sono le permanenze di Berardi e Boga. Qualora uno dei due dovesse lasciare l’Emilia, Scamacca ne sarebbe l’erede. In alternativa, c’è Moise Kean. L’Everton lo valuta sui 40 milioni di euro, aprendo al prestito con obbligo di riscatto. Formula che fa storcere un po’ il naso a Cherubini, il quale ha deciso di temporeggiare. L’idea del patron bianconero, Andrea Agnelli, è quello di muoversi seguendo scelte decise e ragionevoli. Il prezzo caro pagato per CR7 non dovrà più ripetersi.

About Redazione

Leggi anche

MOVIOLA, Mancano tre gialli ma la gestione di Doveri è ok

La moviola della sfida andata in scena all’Allianz Stadium. MOVIOLA – Debutto stagionale per il fischietto Doveri che …