JUVE, Chiellini: “Il saluto dello Stadium uno dei momenti più emozionanti della mia vita. Ibra il mio miglior nemico sportivo ma c’è stima e rispetto”

Giorgio si racconta in una diretta Instagram con gli studenti dell’Istituto Palli di Livorno

DIRETTA SOCIAL – Giorgio Chiellini ha raccontato numerosi aneddoti della sua gioventù e della sua carriera sportiva in una diretta Instagram, con docenti e studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore Niccolini Palli di Livorno. Ecco un estratto dell’intervento di Chiellini:

“L’appartenenza alla città di Livorno è molto forte, ho vissuto lì l’adolescenza, avendo la fortuna piano piano di iniziare la carriera. Mia moglie è livornese, come gli amici, quando posso torno e il mare mi manca. A Torino si sta benissimo, ma il mare di Livorno mi manca”.

Avversari:

“Il mio miglior nemico è stato Ibrahimovic, per farmi rispettare appena arrivato a Torino ho dovuto dimostrare di non aver paura, ho cercato di farmi rispettare, avevo e ho un buonissimo rapporto. In campo non ci siamo mai risparmiati, ma fuori grande stima, sono contento a 40 anni riesca ancora a dire la sua”. 
 


L’addio allo Stadium:

“Uno dei più emozionanti lunedì scorso, il saluto allo Juventus Stadium, la famiglia in tribuna, una serata emozionante, a compimento di tutta una carriera che mi ha dato tante soddisfazioni, ho la serenità per affrontarlo con gioia”.



La Nazionale:

“La vittoria dell’Europeo è qualcosa di unico. La Nazionale batte anche la Juve, con tutto l’amore e il rispetto che ho per la Juve, perché abbatte tutto il tifo per le squadre diverse, vedere tutta la Nazione festeggiare dopo il Covid, a 37 anni dopo i problemi che ho avuto non pensavo di arrivarci”. 
 

Sul futuro:

“Mi piacerebbe un’esperienza all’estero, ma devo valutare pro e contro, lasciare Torino, spostare la famiglia con bambini piccoli, sono ancora in una fase di pensieri, li tengo in sospeso”. 

About Redazione

Leggi anche

FOCUS, Una Juve che sogna in grande

L’arrivo del Fideo oltre all’attesa per la firma di Pogba: la nuova Juventus prende forma …