JUVE, Con il PSG servirà un altro ritmo: Allegri studia la mossa

Più gioco e manovre offensive: sono queste le caratteristiche chieste per il big match contro il club parigino

EVOLUZIONE – Stando a quanto riferisce “Tuttosport“, le prestazioni della squadra bianconera ancora non convincono i propri tifosi. Ne sono la prova le ultime gare della Juventus in campionato, specialmente quella con la Fiorentina. Dopo un inizio positivo, con la seconda rete stagionale di Milik, la squadra si è abbassata, facendosi travolgere dal gioco dei fiorentini. Quello della Vecchia Signora è un tipo di gioco lento, serrato che non può impensierire qualsiasi altra squadra della massima divisione italiana, figuriamoci poi in Champions League, e in particolar modo contro una formazione stellare come quella del Paris Saint-Germain. Servirà, dunque, una Juventus meno lenta nel proporre l’azione e far viaggiare il pallone, perchè altrimenti tutto diventa scontato. Il mister Allegri ne è cosciente e cercherà l’antidoto contro questa lacuna. C’è la convinzione, infatti, che non sia qualcosa legato magari a carichi di lavoro eccessivi, ma qualcosa insito nei meccanismi dettati in allenamento. Scendere in campo in questo modo, significherebbe arrendersi prima ancora di battagliare. Per questo ci si augura che Allegri possa pensare a una rivoluzione tattica in grado di costringere il PSG a iniziare l’azione con difficoltà.

About Redazione

Leggi anche

JUVENTUS, Le cinque sfide per uscire dalla crisi

Vincere per evitare il peggio. RIPARTENZA – La Juventus e Max Allegri hanno bisogno di …