JUVE-FIORENTINA, I numeri della sfida

JUVENTUS-FIORENTINA- Il colpaccio viola nasce da tanti, tantissimi errori juventini. Merito a Prandelli ed i suoi per una partita tatticamente perfetta. La Viola si adatta sempre nel corso dei 90′ alla Juventus, giocando di testa e tattica. Caceres partita strepitosa, sempre ed ovunque. Il re è però Frank Ribery, autore di un match incredibile. Assist per il 1° gol, velo strepitoso per il possibile 2 a 0 nel primo tempo, mentre nella seconda frazione fa ballare la difesa bianconera.

La Juventus sbaglia ogni cosa possibile. Bonnucci ha l’aggravante, rispetto a Cuadrado, di essere rimasto in campo ed aver fatto ancora più danni. Sbaglia sul 1° gol, sull’autorete lisca lui ingannando Alex Sandro, e sul terzo è in ritardo. In più perde una quantità di palloni innumerevoli.

Ovviamente Cuadrado stecca la serata. Sciagurato nell’intervento, che smentisce proprio le parole di Pirlo sulla concentrazione. Non va meglio per gli altri in campo. Bernardeschi non incide, Kulusevski nemmeno. Bentancur fa acqua da tutte le parti.

Poi Pirlo ci mette del suo. Leva dal campo McKennie, uno dei pochi in grado di fare km e arginare un minimo la mancanza di un uomo. Toglie anche Morata, levando l’unico riferimento offensivo e lasciando Ronaldo solo in avanti, unico sufficiente della sfida.

I DATI- Dopo un analisi, molto rapida ma che colpisce in pieno il bersaglio, diamo uno sguardo ai numeri della sfida.

POSSESSO PALLA E CONCLUSIONI– Il possesso del match viaggia più o meno sul 50% a testa. Leggermente in vantaggio la Juventus con 53%, nel secondo tempo ci prova con più costanza senza mai fare male. Conclusioni bianconere 10 (di cui 3 in porta) mentre la viola ne fa 9 (con 6 nello specchio). Primo dato da analizzare: la Fiorentina gioca con la testa, lascia anche in 10 il controllo alla Juve, ma quando ha palla lo fa bene e con testa, lo stesso per le conclusioni, meno ma più significative. Juventus senza mordente ed orfana di un attaccante, non basta Ronaldo.

ATTACCHI- La Juve ha attaccato in almeno 120 occasioni, mettendo a segno 56 attacchi pericolosi. La Fiorentina ne ha fatti 49 su 94 attacchi. Anche qui, come prima, si evidenza il senso cinico. La Juve attacca scomposta e corsara, meglio la viola in fiducia ed ovviamente con l’uomo in più.

ALTRI DATI- Falli nettamente in favore della Fiorentina con 18 contro i 9 bianconeri. Pari i corner, 5. Passaggi completati bianconeri 421, mentre 334 quelli della Fiorentina.

About Redazione

Leggi anche

JUVE, Quanto sprechi davanti alla porta!

In questo inizio di campionato tante occasioni create ma solo 11 reti messe a segno. …