JUVE, I gruppi di ultras accusano Agnelli: “Ha allargato il divario tra i ricchi e il resto”

Le accusa da parte dei capi ultras nei confronti di Andrea Agnelli, presidente della Juventus e dell’ECA

ACCUSE – Come viene riportato da “RMC Sport“, diversi gruppi organizzati di ultras delle big europee hanno scritto questa mattina ad Andrea Agnelli, in merito alla riforma UEFA Champions League che partirà dalla stagione 2024/25. I gruppi firmatari hanno, infatti, accusato il presidente della Juventus e dell’ECA di “allargare il divario tra i ricchi e il resto, distruggere i campionati nazionali e pretendere che i tifosi sacrifichino sempre più tempo e denaro per seguire il loro club. La lobby del club sta cercando di trovare nuovi modi per dissanguarci, ma non abbiamo il tempo e il denaro da investire nelle tue fantasie o finanziare la tua avidità illimitata”. La riforma, continuano ad affermare, “è stata immaginata da e per un manipolo di club già immensamente ricco. Il tuo piano di ristrutturazione della Champions League è basato sull’aumento del numero di partite, l’introduzione di una qualificazione basata sui risultati maturati in passato e l’appropriazione dei diritti commerciali della competizione. Minaccia l’integrità del nostro sport nel suo insieme”. La lettera è stata co-firmata da un gruppo di tifosi del Bad Gones del Lione, Collective Ultras Paris del PSG e anche ultras dell’Arsenal, Bayern Monaco, Real Madrid e infine Manchester United.

About Redazione

Leggi anche

PLUSVALENZE, La Juventus potrebbe non essere l’unica colpevole

Nonostante la posizione della Juventus rimanga molto delicata, risulta che anche il Napoli potrebbe essere …