LA GIUSTA SPEZIA

Match – day per mister Pirlo e i suoi ragazzi. Allo Stadium arriva lo Spezia

SI TORNA IN CAMPO – Non c’è tempo di piangere sul latte versato a Verona per la Juventus. I bianconeri tornano in campo già stasera per quella che probabilmente è la gara più decisiva della stagione sino ad oggi. Sebbene a contare sia solo la matematica infatti a – 10 in classifica dall’Inter capolista un ennesimo passo falso comprometterebbe salvo colpi di scena e harakiri altrui il discorso scudetto per i bianconeri. Troppe incertezze, troppi passi falsi. Ecco perché contro la rivelazione Spezia, che proprio affrontando una big (il Milan) ha giocato una delle gare più sorprendenti di questo campionato, i bianconeri dovranno trovare la “spezia” giusta e accendere il proprio campionato. Pepe…o ancora meglio peperoncino. Qualcosa che accenda, infiammi. L’ispirazione, la determinazione in zona gol, la fantasia, la concentrazione, la costruzione del gioco…tutte cose che in un momento o nell’altro hanno fatto difetto nel corso di questa stagione all’armata Pirlo e che son costate punti e posizioni preziose. Con lo Spezia di Italiano sempre aggressivo e pronto a sfruttare ogni minimo errore, e senza alcuna paura di far valere il proprio gioco, è soprattutto dal punto di vista dell’impostazione che la Juventus dovrà fare il salto di qualità. Errori di misura, giocate forzate e frustrazioni da spazi chiusi potrebbero costare chiare. Servono incisività sotto porta e qualità. Non semplicissimo, visto anche che Pirlo dovrà ancora fare a meno di Arthur, Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Dybala e Morata…anche se, ovvero una buona fetta dei “costruttori” bianconeri…ma potrà contare sul ritorno di Danilo in difesa. Intanto torna la preoccupazione Covid con un nuovo positivo rilevato in società. Fortunatamente al momento non si rilevano casi tra i calciatori né ulteriori assenze. Indipendentemente dalle importanti mancanze però per una rosa della qualità di quella della Juventus gli alibi non posso esistere. O lo scudetto farà un grosso salto verso Milano.

About Beatrice Canzedda

Leggi anche

LEWANDOWSKI: “Non comparo i numeri con Ronaldo e Messi. Io competo con me stesso. Juve? Ho degli amici lì”

L’attaccante del Bayern Monaco e della Nazionale polacca ha ricevuto ieri la Scarpa d’oro. BOMBER …