LA JUVE RISPONDE: Ripartiamo dal poker

Risponde la Juve. Alle critiche, al momento difficile, alla corsa scudetto. Lo fa come le riesce meglio: sul campo, con una vittoria. L’anno nuovo riparte da quattro reti, le stesse di Parma, quando si era vista la migliore Juventus di questa Serie A. Quasi a voler ribadire come la brutta sconfitta contro la Fiorentina sia stata solo un fastidioso incidente di percorso. Risultato: Vittoria e poker indispensabili per ripartire subito e rilanciare i bianconeri nel migliore dei modi in questo attesissimo 2021.

Gli uomini di Pirlo per dire la verità scendono in campo portandosi dietro qualche fantasma dal vecchio anno. La partenza è buona dal punto di vista della volonta, ma troppo timida per fare la differenza. Al 31′ ci pensa il solito Ronaldo (con una grossa mano da De Paul, sanguinoso il pallone perso, e Ramsey, bravo ad approfittarne e servire il portoghese) a scacciare la paura. 1 a 0 ed è tutta un’altra Juve. La Vecchia Signora torna padrona di sé stessa..e la palla sembra più leggera. Gira la manovra, gira il gioco, e continua a crescere Federico Chiesa, che mette a segno la rete del due a zero a inizio ripresa, serve a Ramsey la palla del tre a zero (poi annullato dal var per fallo di mano, a pareggiare il conto con quello non convalidato a De Paul ad inizio gara per lo stesso motivo) e regala un’altra buona prestazione. Così come positiva è la prova di Ramsey, altra nota lieta della serata. Quando il fisico lo assiste, il gallese è una importantissima arma offensiva. L’Udinese ci prova, ed è anche sfortunata (due i legni colpiti dai friulani) ma al 70′ è ancora Cristiano Ronaldo (su altro gentile omaggio di una difesa avversaria particolarmente generosa) a chiudere i conti. Tre a zero e gara che sembrerebbe finita con testa e cambi orientati già al big match contro il Milan. E invece l’ultima fiammata arriva nei minuti finali. Zeegalaar sigla la rete della bandiera friulana a ricordare che distrazioni e allori non sono concessi, e Dybala sigla il 4 a 1 finale. Prestazione non certo da ricordare per la Joya, ma gol importantissimo per il morale e per riprendersi la Juventus e i colpi dei giorni migliori.

Ora si, che la testa è sicuramente al Milan. Rossoneri avvisati. La Juventus c’è

About Beatrice Canzedda

Leggi anche

DA FEDE A FEDE. L’ITALIA VOLA AGLI OTTAVI. I DUE BIANCONERI…

Continua immacolato il percorso della Nazionale di Roberto Mancini agli europei. Dopo le vittorie contro …