L’IFAB lo conferma: anche il prossimo anno ci saranno le 5 sostituzioni

Lo ha riferito l’associazione tramite un comunicato sul proprio sito

DECISIONE. Attraverso un comunicato sul proprio sito l’IFAB, International Football Association Board, ha confermato le 5 sostituzioni come accaduto nelle ultime due stagioni:

“Durante l’Annual General Meeting tenutosi a Doha, l’IFAB ha ratificato le modifiche e i chiarimenti riguardanti i regolamenti per la stagione 2022/2023 che avranno effetto a partire dall’1 luglio 2022. Fra i temi, si è discusso anche dei processi riguardanti le sostituzioni a causa di commozioni celebrali, possibili alternative sul fuorigioco e delle ultime novità tecnologiche per assistere gli arbitri. La mancanza di rispetto per gli arbitri è stato identificato come un problema globale. Saranno prese iniziative, inclusa la possibilità di sperimentare delle videocamere indossate dagli arbitri.

Seguendo una richiesta della FIFA nel maggio del 2020 per proteggere la salute dei giocatori durante la pandemia, l’IFAB aveva introdotto una modifica temporanea dando la possibilità di utilizzare fino a 5 sostituzioni. Questa modifica è stata estesa più volte. Nel meeting odierno, l’IFAB ha accettato le raccomandazioni dell’ABM e il supporto dell’intera comunità calcistica al fine di introdurre permanentemente questa opzione nei regolamenti per il 2022/2023. I tre slot per le sostituzioni più quello all’intervallo sono confermati. Inoltre, è stato deciso di incrementare il numero di giocatori in panchina da 12 a 15.

Il meeting è stato aggiornato dalla FIFA sulle innovazioni tecnologiche che potrebbero portare ancora più competizioni ad utilizzare il VAR e il VAR Light, che è stato provato in 100 partite, e sui fruttuosi test col sistema per aiutare gli arbitri al VAR a determinare situazioni di fuorigioco più velocemente ed in modo più accurato (il cosiddetto ‘fuorigioco semiautomatico’). Una soluzione con un video supporto sarà considerata per un potenziale test.”

About Redazione