LIVE MBN, JUVENTUS – ATALANTA 0-1. L’Atalanta vince e vanifica la rimonta della Juventus. Rivivi la diretta

Tabellino: Zapata al 28′.

Ammoniti: Freuler 32′(A), Malinovskji 37′(A), Zappacosta 43′(A), Cuadrado 50′(J), Rabiot 66′(J), Demiral 70′(A), Bernardeschi 79′(J), Djimsiti 84′(A), Locatelli 88′(J),

FINE PARTITA – Non accadeva dal 1989. L’Atalanta espugna lo Stadium e aggancia momentaneamente l’Inter al terzo posto dopo una prestazione da grande squadra. Decide il gol di Zapata, uno dei protagonisti di questa partita. La Juventus si morde le mani per quella traversa colpita da Dybala su punizione nei minuti di recupero, al contempo si poteva comunque fare qualcosa di più. Poca lucidità e cattiveria negli ultimi passaggi, scarsa fluidità nella manovra e diversi errori di disimpegno. Ora, il quarto posto è distante ben 7 punti e la strada verso la zona Champions si complica inevitabilmente.

90’+6′ – Ayroldi fischia la fine. L’Atalanta espugna lo Stadium.

90’+3′ – Punizione dal limite per la Juventus. Batte Dybala: l’argentino scheggia la traversa.

90’+2′ – Cross dalla sinistra di Kean, Maehle devia in corner tra veementi proteste dei padroni di casa che vorrebbero il fallo di mano.

90′ – Calcio d’angolo per l’Atalanta: Kean protegge la porta e sarà nuovamente angolo.

89′ – Sei minuti di recupero

88′ – Ammonito anche Locatelli per un pestone ai danni di Freuler.

86′ – Altro cambio per l’Atalanta: esce Malinovskji per Koopmeiners.

86′ – Rabiot sbaglia l’appoggio per Kaio Jorge. Fischi allo Stadium.

84′ – Cambio per la Juventus: fuori Morata per Kaio Jorge. Lo spagnolo esce tra i fischi dei tifosi.

84′ – Ammonito anche Djimsiti per l’Atalanta: fallo su Rabiot.

81′ – Tacco di Bernardeschi per Kean, che però non riesce ad agganciare il pallone.

80′ –  Dopo la punizione, la Juve guadagna un corner. La palla messa in mezzo da Dybala attraversa l’area e arriva a de Ligt, che calcia trovando però l’opposizione efficace di Palomino.

79′ – Locatelli tenta l’incursione, ma viene messo a terra e si guadagna un calcio di punizione. Batte Dybala che cerca in mezzo Kean, con la difesa avversaria che allontana.

79′ – Ammonito Bernardeschi per proteste.

77′ – Gioco fermo: Demiral è a terra.

74′ – Malinovskyi calcia dal limite, doppio rimpallo che fa arrivare la palla dalle parti di Pasalic e Cuadrado. I due si toccano e finiscono a terra con Ayroldi che lascia proseguire.

72′ – Accelerazione di Morata che mette in crisi la difesa avversaria, poi lo spagnolo sbaglia la misura del passaggio per Kean e la palla finisce a fondo campo.

70′ – Dybala batte la punizione cercando la testa di Bonucci, che però colpisce di testa senza inquadrare la porta.

70′ – Cambio per Atalanta: esce Zappacosta per Palomino.

69′ – Morata ottiene un calcio di punizione per fallo di Demiral, che viene ammonito.

67′ – Assedio Juve: Dybala filtra in area di rigore, ma la difesa avversaria chiude in calcio d’angolo.

66′ – Ammonito Rabiot per fallo su Zapata.

65′ – OCCASIONE JUVENTUS: Musso si allunga alla propria destra per deviare in corner la conclusione dal limite di Rabiot sul secondo palo. Parata decisiva del portiere argentino.

63′ – Kean entra al posto dell’infortunato McKennie. Juve sfortunata.

61′ – Gioco fermo: McKennie e Musso sono a terra. Le condizioni dello juventino non sembrano essere buone e infatti uscirà. Musso, invece, si rialza.

59′ – OCCASIONE JUVENTUS: Dybala fa da sponda a Bonucci, che verticalizza per McKennie che si invola verso la porta, ma viene fermato provvidenzialmente da Djimsiti.

58′ – Primo cambio per l’Atalanta: Pasalic subentra a Pessina

57′ – Alex Sandro si accentra ma, pur essendo solo, preferisce il tocco dietro al tentativo verso la porta avversaria. Ci prova poi de Ligt dai 25 metri, ma il suo tiro viene respinto.

56′ – La Juventus non riesce a sfondare il muro avversario

55′ – Scambio Bernardeschi-Dybala, con l’Atalanta che va in copertura con Demiral e si guadagna la rimessa laterale.

54′ – Bernardeschi si accentra dalla destra e scocca un sinistro dal limite che esce di qualche metro. Primo squillo del nuovo entrato.

52′ – Bonucci sbaglia il disimpegno su pressione di Zapata, ma Szczesny allontana.

51′ – Cross dalla sinistra per Freuler in area avversaria. Lo svizzero fa da torre per Pessina, ma de Ligt riesce a chiudere con un tocco provvidenziale. Poi Bonucci spazza.

50′ – Cuadrado interviene fallosamente su Zapata e subisce il cartellino giallo. Calcio di punizione per i bergamaschi: Malinovskji serve Zappacosta, ma la difesa avversaria allontana.

48′ – Toloi si aggancia fallosamente a Morata.

46′ – Alex Sandro tenta l’incursione, ma non serve Rabiot che si era allargato.

INIZIO SECONDO TEMPOChiesa, allo scadere dei primi 45′, ha accusato un fastidio muscolare e non riesce a rientrare. Al suo posto entra Federico Bernardeschi, che va a ricoprire il ruolo di attaccante di destra, con Morata più defilato a sinistra e Dybala libero di agire.

FINE PRIMO TEMPO – L’Atalanta ha messo a frutto i suoi punti di forza e per ora conduce il match per 1-0 grazie alla rete del solito Zapata. La Juventus ha tentato una timida reazione, ma non ha impensierito più di tanto gli uomini di Gasperini, che giocano con grande intensità. L’unica vera occasione dei bianconeri è stata l’azione di Federico Chiesa, il cui affondo è stato neutralizzato da un super intervento in extremis di Toloi.

NESSUN MINUTO DI RECUPERO

45′ – L’ultima azione del primo tempo è dell’Atalanta, con Szczesny che sbaglia il rinvio e Malinovskji che non aggancia bene il pallone.

42′ – Morata parte in contropiede e serve Chiesa, atterrato fallosamente da Zappacosta. Ammonito l’atalantino.

41′ – Zappacosta innesca dalla destra Zapata, ma Cuadrado è ancora provvidenziale nella chiusura della diagonale.

39′ – Zappacosta è incontenibile sulla sinistra, sfuggendo spesso alla marcatura di Alex Sandro. La Juventus recupera.

38′ – Bonucci crossa cercando l’inserimento di Rabiot, ma la palla finisce sul fondo.

37′ – Calcio d’angolo per la Juventus, che si conclude con un nulla di fatto e con la palla che rimane all’Atalanta.

36′ – Malinovskji ammonito per un brutto fallo su Dybala.

35′ – Allegri rincuora i suoi invitando alla calma.

34′ – Azione della Juve sviluppata sulla sinistra, palla al centro dove McKennie prova il colpo al volo senza fortuna. Il pallone gli torna indietro e lo serve a Dybala, che cerca il sinistro piazzato ma colpisce debolmente.

32′ – Primo ammonito per l’Atalanta: si tratta di Freuler per fallo su Rabiot.

29′ – Dybala lancia il contrattacco della Juventus, ma viene fermato fallosamente da Pessina. L’arbitro concede la punizione senza optare per la regola del vantaggio. Il tiro dell’argentino cerca di pescare Bonucci in area, ma il difensore non ci arriva.

28′ – GOL DELL’ATALANTA: Djimsiti serve Zapata, che non sbaglia il tiro con un assist verticale che trafigge la porta bianconera. 1-0 per i bergamaschi allo Stadium. Il Var conferma la regolarità della posizione.

26′ – A terra Djimsiti e Dybala, gioco fermo.

25′ – Seconda giocata pericolosa di De Ligt, ma Szczesny è vigile sul tocco all’indietro del difensore.

22′ – Continuo batti e ribatti in mezzo al campo, con l’Atalanta che si affaccia in area con Zapata, ma la difesa juventina raddoppia le marcature.

20′ – I bianconeri hanno aumentato i giri.

19′ – GRANDE CHANCE PER LA JUVENTUS: McKennie serve una palla meravigliosa a Chiesa, che però non riesce a concludere perché fermato da uno strepitoso Toloi prima della battuta a rete.

18′ – Morata riceve palla in area e conclude verso la porta, ma il tiro è debole.

17′ – OCCASIONE JUVENTUS: Dybala riceve palla sulla destra, entra in area cercando lo spazio per esplodere il sinistro ma conclude debolmente.

15′ – Errore di De Ligt che appoggia male per Bonucci. Zapata intuisce la sfera, ma l’azione non decolla.

14′ – Assist al bacio di Locatelli per Cuadrado, con il colombiano che si trova uno contro uno con Maehle in area, ma il danese non abbocca alle finte e consente a Musso di recuperare la palla in uscita bassa.

13′ – Continuano le difficoltà in fase di palleggio per la Juve che non riesce a mettere stabilmente il naso nella metà campo avversaria. L’Atalanta invece arriva sempre facilmente al limite dell’area bianconera.

12′ – Fallo di Demiral su Morata.

11′ – Rabiot per Dybala, che verticalizza per Alex Sandro, il quale sbaglia la diagonale.

9′ – Cross teso di Zappacosta in area di rigore, ma Cuadrado mette fuori.

8′ – Zapata recupera palla su Alex Sandro e tenta l’affondo, ma la Juventus riesce a rientrare.

7′ – Primo calcio d’angolo della partita per l’Atalanta, ma nulla di fatto.

5′ – Calcio di punizione per la Juventus per fallo su Chiesa, ma il cross di Cuadrado viene neutralizzato da Demiral.

3′ – Zapata entra in area dalla destra e mette in mezzo per Malinovskyi. L’ucraino anticipa McKennie e calcia verso Szczesny trovando l’opposizione di Bonucci. Qualche protesta tra le fila atalantine per un tocco di mano del centrale bianconero, ma Ayroldi lascia correre.

2′ – Tacco di Dybala per McKennie, che però non riesce a liberarsi.

1′ – Primo possesso palla per la Juventus.

INGRESSO – Le due squadre entrano sul terreno di gioco dello Stadium. Szczesny è regolarmente in campo.

BREVE RIEPILOGO:

FORMAZIONE UFFICIALE JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; McKennie, Locatelli, Rabiot, Chiesa; Dybala, Morata. All Allegri

FORMAZIONE UFFICIALE ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Zappacosta, de Roon, Freuler, Maehle; Pessina; Zapata, Malinovskyi. All Gasperini

DESIGNAZIONE ARBITRALE – Sarà il fischietto Ayroldi a dirigere la sfida, coadiuvato dagli assistenti Prenna e Imperiale. Il quarto uomo sarà Marchetti, con Di Bello al Var e Tegoni all’Avar.

ALLARME SZCZESNY – Il portiere bianconero si è fatto male durante il riscaldamento ed è momentaneamente uscito dal campo entrando negli spogliatoi prima del dovuto.

IN CAMPO – Il riscaldamento pre-partita

ENTRATA IN CAMPO – I bianconeri fanno il loro ingresso sul terreno dello Stadium.

STATISTICHE – La Juventus ha ottenuto solo due successi nelle ultime nove sfide, dal 2017 in avanti, contro l’Atalanta in Serie A (6 pareggi, 1 sconfitta), dopo aver vinto 13 partite di campionato consecutive (striscia più lunga di sempre contro una singola avversaria per i bianconeri nel massimo campionato). Contro nessuna squadra la Vecchia Signora ha avuto una media punti così bassa nel periodo (1.3). La Juventus, inoltre, non batte i bergamaschi all’Allianz Stadium in campionato dal 2-0 del 14 marzo 2018. Da allora tre confronti e altrettanti pareggi: i primi due con gli orobici avanti nel punteggio e ripresi nel finale; il terzo, nel dicembre 2020, ha visto la Juve a sprecare il match ball con Ronaldo dal dischetto dopo le reti di Chiesa e Freuler.

Juventus e Atalanta si affrontano nella terza sfida di questo sabato di Serie A, già inaugurato alle 15 dalle altre due gare Empoli-Fiorentina e Sampdoria-Verona. I bianconeri, reduci dalla pesante sconfitta contro il Chelsea, cercano subito il riscatto, nonostante siano consapevoli della forza avversaria. Un eventuale successo proietterebbe la Vecchia Signora a -1 dalla Dea di Gasperini, che quindi farà di tutto per allontanare le sirene bianconere e, in caso di vittoria, avvicinarsi poco a poco al gruppo di testa.

FORMAZIONE UFFICIALE JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; McKennie, Locatelli, Rabiot, Chiesa; Dybala, Morata. All Allegri

FORMAZIONE UFFICIALE ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Zappacosta, de Roon, Freuler, Maehle; Pessina; Zapata, Malinovskyi. All Gasperini

DIRETTA – Un caloroso saluto dalla redazione di Mondo Bianconero e ben ritrovati all’appuntamento con la live testuale di JuventusAtalanta, big match dell’Allianz Stadium valido per la 14esima giornata di campionato. Segui la diretta con noi! La nostra redazione vi terrà costantemente aggiornati con un ampio pre-partita, aggiornamenti in tempo reale, statistiche, curiosità ed un ampio post-partita. Stay tuned!

About Eleonora Francini

Leggi anche

VERSO MILAN-JUVENTUS, Chiellini dal 1′. In attacco la coppia Dybala-Morata. La probabile formazione

Di seguito le scelte per cui Allegri dovrebbe optare domenica sera a San Siro. SCHIERAMENTO …