MIL-JUV, Cassano: “Se Pirlo perde è finita, Dybala non è un campione!”

MILAN-JUVENTUS- L’oggetto di interesse maggiore, la sfida regina, il piatto forte del menù, Milan-Juventus. L’Epifania porta con se un match di interesse elevatissimo per classifica e dinamiche interne alle due squadre. Tutti ne parlano e dicono la loro, anche Antonio Cassano.

Il fantasista di Bari, ospite alla ‘BoboTV’ in live su Twitch con Bobo Vieri, ha commentato e chiacchierato e parlato di molti temi bianconeri. Ecco le sue parole:

Sono curioso di vedere se il Milan avrà una difficoltà, mercoledì secondo me è una partita cruciale sia per i rossoneri che per la Juve. Se la Juve perde, è finita

Cassano non si limita e parla anche di Paulo Dybala:

Se tutti gli allenatori che lo hanno avuto, Sarri, Andrea (Pirlo ), Allegri prima, non lo reputano necessario, allora mi chiedo ‘è un campione o un grande giocatore?’. Per me è un grande giocatore, non è un campione, non è un fuoriclasse, non sposta gli equilibri. Poi fa 20 gol in campionato, 40, ma la mia idea è che non sarà mai un campione. Ha dei colpi, come li ho visti fare a Di Natale, li vedo fare a Insigne, a tanti grandi giocatori, però lui non è un campione. Perché se tu vuoi avere la 10 sulle spalle, quella che ha avuto Tevez per tre anni alla Juve, devi essere a un livello superiore. Ho l’impressione che quando gli mettono un po’ di pressione o un po’ di fuoco si c*** sotto. Gli manca sempre qualcosa per fare delle stagioni top. Poi chiede 8-10 milioni, ma non scherziamo

About Redazione

Leggi anche

BONUCCI su Ronaldo: “La squadra giocava per lui. Dobbiamo ritrovare il gusto della fatica”

In un’intervista a Prime Video Leonardo Bonucci descrive il rapporto con Cristiano Ronaldo e detta …