MILINKOVIC SAVIC VUOLE CAMBIARE ARIA: PERCHE’ LA JUVE NON DEVE FARSELO SCAPPARE

Il mercato dell’estate che verrà potrà colmare il gap tra i bianconeri e le prime della classe. L’affare grosso è per il 27enne serbo che già gode della stima del tecnico della Juventus. La Lazio vuole fare cassa, il calciatore cerca il salto, a Torino sono vigili.

14, poi 7, poi 8, ancora 8 e 9. Sono questi i numeri realizzativi di Sergej Milinkovic Savic delle ultime cinque stagioni, inclusa quella che deve ancora concludersi. Ragione per la quale lo score già importante dell’attuale annata può essere ulteriormente ritoccato verso l’alto nelle prossime sei gare. Un rendimento quello del biancoceleste che ha pienamente convinto Max Allegri e la Juventus a virare su di lui per rivoluzionare un reparto di centrocampo che troppo stenta ad imbroccare la via del gol. Milinkovic Savic è il centrocampista che più di ogni altro in Serie A riesce a coniugare sapienza tattica e apporto quantitativo e qualitativo alla produzione offensiva. E’ superfluo ricordare in questa sede quante poche reti provengano dai centrocampisti bianconeri, un dato che ha condizionato non poco la stagione della Juve. L’innesto di Vlahovic non può bastare ad invertire la tendenza in una squadra che non ha portato a casa uno scontro diretto, come testimonia il ritardo in classifica. Ecco che allora l’ulteriore scintilla deve provenire da un acciarino con un ruolo diverso ma altrettanto prezioso. I sette anni trascorsi alla Lazio collocano Sergej nella dimensione di certezza assoluta del nostro calcio, quella pedina di livello che fa gola a tante big d’Europa. Allegri avrebbe già manifestato il proprio gradimento: la duttilità del calciatore è merce molto apprezzata dall’allenatore livornese. E addirittura il connazionale Vlahovic si sarebbe mosso in prima persona in un’opera di persuasione e mediazione utile a far avverare il sogno di Allegri di farlo approdare a Torino. Incassato il sì di Milinkovic Savic, rimane da strappare il sì di Lotito. La prima proposta bianconera di 50 milioni sarebbe stata rispedita al mittente. Il numero uno biancoceleste chiede almeno 70 milioni allo scopo di monetizzare al massimo dalla sua cessione. La trattativa prosegue ma il patron della Lazio è il solito osso poco malleabile. Servirà un grande, grandissimo sforzo per dare vita all’operazione più interessante del prossimo futuro.

About Michele Paoletti

Storico dell'arte, appassionato di calcio, sognatore. Aspirante giornalista con l'amore per la scrittura. Una tavola dipinta o un rettangolo verde sono per me medesima fonte di ispirazione.

Leggi anche

MERCATO, È fatta per il ritorno di Paul Pogba

Il francese è pronto a tornare a Torino CONFERME – Come riportato da La Gazzetta …