MOTO RETTILINEO

Gennaio con l’altalena…Febbraio in moto rettilineo. Ecco la missione dei bianconeri

GENNAIO, GIOIE E DOLORI – E’ stato un gennaio ricco di emozioni, intenso e altalenante per la Juventus. Troppo, per le abitudini piemontesi. Dal – 10 in classifica di inizio anno alla vittoria contro il Milan e all’accarezzata rimonta. Poi lo scivolone contro l’Inter, e conseguentemente di nuovo quello in classifica, e di nuovo lì, a testa bassa, pronti a pedalare e a recuperare il campo perso. Sino alla Supercoppa vinta, le due vittorie di fila in campionato contro Bologna e Samp e la lotta scudetto riaperta.

FEBBRAIO DI COSTANZA – Nuovo mese, stessa corsa…e non poteva ripartire in modo migliore per la Juventus. Dalla vittoria contro il Milan di inizio Gennaio, a quella contro l’Inter di qualche giorno fa che ha messo in discesa la qualificazione in Coppa Italia. La speranza in casa bianconera, però, è che Febbraio molli le funi, e dall’altalena del primo mese dell’anno si passi a un comodo moto rettilineo. Costante, sicuro. Senza curve e scivoloni.

L’ORA DELLE FINALI – La stagione inizia ad entrare in zona calda. I margini di errore si avvicinano sempre di più allo zero. Per Pirlo e i suoi serve recuperare il gap dalle milanesi in campionato. Roma, Napoli, Crotone e Verona diranno molto sul ruolo dei bianconeri nella lotta scudetto. Resta poi da chiudere la pratica Inter in Coppa Italia, e soprattutto da portare a casa con successo l’andata degli ottavi di Champions con il Porto. Ergo: vietato sbagliare.

LA SVEGLIA AL MOMENTO GIUSTO – E’ un bene, allora, che la sveglia per i bianconeri sembri essere suonata proprio nel momento più adatto. Da vittorie importanti che sembrano aver portato crescita e autostima, a meccanismi sempre più rodati, da un centrocampo che finalmente sembra aver trovato la sua quadra, a un Cristiano Ronaldo sempre più in forma (a proposito, auguri di buon compleanno!), senza dimenticare i sempre positivi Chiesa, Cuadrado, Morata e Mckennie, ritrovando Chiellini e aspettando Dybala, che presto dovrebbe tornare a disposizione. I motivi di guardare con fiducia alle prossime settimane, insomma, non mancano. Ora serve mano ferma, salda sul volante, e occhi sulla strada. Target: Febbraio a velocità costante.

About Beatrice Canzedda