PAGELLE JUVENTUS – GENOA, Chiesa devastante, CR7 non brilla

Szczesny 6 Due interventi notevoli su Pjaca nel secondo tempo e Scamacca a fine primo tempo. Nessuna colpa sul gol di Scamacca “sotto il sette” da meno di 10 metri.

Cuadrado 6,5 Una grande partita per il colombiano che è un punto di riferimento nelle azioni offensive. Si intende alla meraviglia con Kulusevski e nel primo tempo danno vita ad uno show sulla destra.

dal 46′ Alex Sandro 5,5 La differenza con Cuadrado è evidente.

De Ligt 6,5 Non si riesce a capire cosa sia successo in occasione del gol di Scamacca. Fino a quel momento il difensore era stato perfetto per letture di gioco, anticipi e contrasti vinti. Gol a parte la prestazione è notevole tanto quanto la personalità; regge l’urto psicologico del gol preso.

Chiellini 6 Dirige la difesa con esperienza ed imposta due ripartenze sprecate dai colleghi di squadra.

Danilo 6 Gran assist per McKennie appena entrato che porta la partita sul 3 a 1. Oltre all’ottima fase difensiva si aggiunge sempre – ed è una costante di tutta la stagione – una buona fase offensiva.

Chiesa 7 Un incubo per tutta la difesa del Genoa. Se ne accorge Rovella che appena lo vede scappare al 53′ è costretto a prenderlo platealmente per la maglia (ammonito). Il secondo gol di Morata è propiziato da un grande recupero a centrocampo ed una cavalcata di 40 metri con bella conclusione e assist involontario, sul palo, di Ronaldo.

dal 74′ Arthur SV

Bentancur 6 Buona partita con qualche leggerezza in appoggio ed in fase di costruzione. Le prestazioni si stanno evolvendo e si intravede una crescita. Deve ancora dimostrare sul campo di meritare la maglia da titolare.

Rabiot 4 Tanti errori sulle scelte di passaggio e tecnici ne compromettono il voto in pagella. Contro un avversario di qualità superiore alcune leggerezza si pagano molto care.

dal 83′ Ramsey SV

Kulusevski 6,5 E’ in giornata positiva ed ha un grande feeling con Cuadrado. La prestazione è ottima con un grande gesto tecnico ad inizio gara che porta la partita in discesa.

dal 67′ McKennie 6,5 Entra e segna subito. Come dimostrato in altre occasioni ha il senso del gol che lo porta ad essere il quarto marcatore di stagione della Juventus.

Morata 6,5 Segna un gol non facile e si sblocca dopo un po’ di tempo senza segnare. Per un attaccante i gol sono l’energia mentale giusta.

dal 67′ Dybala 6 Appena entrato McKennie segna il gol della tranquillità e la Juventus preferisce gestire il vantaggio. Effettua un assist per Alex Sandro con un altissimo gesto tecnico e dimostra di avere una grande voglia di giocare. La Juventus ha bisogno di vedere Dybala con questo atteggiamento.

Cristiano Ronaldo 6 Cerca il gol in continuazione ma non è sempre lucido. Ci ha abituato ad altri standard.

Allenatore: Pirlo 6,5 La squadra nel primo tempo è davvero perfetta tranne per la prestazione di Rabiot. La Juventus ha dimostrato in questa partita di avere carattere e voglia di vincere giocando.

About Luca Russo

Leggi anche

PAGELLE MBN MALMOE-JUVE, Morata uomo ovunque. Cuadrado saetta. Sandro puntuale

Le pagelle di Malmoe e Juve, match valido per la prima giornata del gruppo H di Champions League. SZCZESNY 6 – …