PAGELLE MILAN – JUVENTUS, Chiesa da 8 Szczesny saracinesca

Szczesny 7 Si fa trovare sempre pronto in tutte le occasioni e non può nulla sulla conclusione di Calabria sotto l’incrocio. Il Milan tira in porta diverse volte e il portierone polacco risponde con grandi parate.

Danilo 6 Grande partita, quasi perfetta. Coraggioso nel fermare Theo Hernandez in progressione e l’arbitro fischia un dubbioso fallo. Ha grande qualità e solidità difensiva.

Bonucci 6 Compatta e dirige la difesa in modo efficace; si sincronizza con De Ligt in modo perfetto.

De Ligt 6 Contiene per tutto il primo tempo Leao ed è sempre diligente e presente.

Frabotta 6,5 Presenza costante a sinistra con ampie discese sulla fascia e cross interessanti. Sta diventando una certezza perché non sbaglia un appoggio e aiuta molto in fase difensiva.

dal 86′ Demiral SV

Chiesa 8 Fino a quando la Juventus ha giocato ed ha ricevuto palla è stato devastante, due gol eccezionali e grande prestazione. Romagnoli e Theo Hernandez ancora non hanno capito come ha fatto a segnare il secondo gol e dovè passata la palla.

dal 62′ Kulusevski 6 Ottimo impatto sulla partita ed il giocatore ha gradito particolarmente il ruolo di seconda punta. Grande giocata e assist per McKennie in occasione del terzo gol.

Bentancur 6 Ad inizio partita commette una grossa ingenuità cercando un tacco improbabile (e a vuoto) in area di rigore. Solita quantità e tanta corsa.

dal 73′ Arthur SV

Rabiot 6 Mister Pirlo lo preferisce a McKennie, il francese è bravo in fase propositiva ma si lascia andare in qualche leziosità di troppo.

Ramsey 6,5 Il gallese ha grande visione di gioco ma non ha lucidità per segnare in una ghiotta occasione. Ottime intuizioni di prima e scambi veloci.

dal 73′ Bernardeschi 6 Entra subito in partita e favorisce l’inizio dell’azione del terzo gol.

Dybala 6,5 Due assist splendidi per Chiesa e belle giocate. L’argentino sta ritrovando la forma e la consapevolezza mentale. Ci rimane male per la sostituzione dopo un’ora di gioco.

dal 62′ McKennie 6,5 Un lusso tenerlo in panchina dopo le ultime prestazioni e questo è un punto di forza della squadra; segna una rete facile dopo una grande azione di Kulusevski.

Cristiano Ronaldo 6 Presente in attacco ma sottotono per 70′ fino ad un passaggio filtrante “illuminante” per McKennie. Risente dell’assenza di Morata che corre e gioca per lui.

 Allenatore: Pirlo 7 Schiera la squadra e la modella dopo 20 minuti trasformando il 4 – 4 – 2 iniziale in un 4 – 3 – 1 – 2 con il rombo a centrocampo (Bentancur basso e Rabiot trequartista basso). La qualità della panchina è eccellente e lui la sfrutta nel migliore dei modi.

About Luca Russo

Leggi anche

MILAN-JUVE, Le probabili formazioni. Torna de Ligt. Tutti i dubbi di Allegri

Domani a San Siro Milan e Juventus si daranno battaglia nel big match di campionato. …