PIRLO: “Buffon e Ronaldo ci saranno. Superlega? Resto concentrato sul presente”

Ecco le parole del tecnico bianconero in conferenza stampa

CONFERENZA – Mister Andrea Pirlo ha presieduto il consueto appuntamento con la conferenza stampa della vigilia, in vista del match interno di domani sera alle 20:45 contro il Parma di Roberto D’Aversa. Ecco le parole del tecnico bresciano in vista del match:

Sulle condizioni della squadra e le rotazioni:

Sta abbastanza bene, stiamo recuperando dopo aver speso tanto dal punto di vista fisico e mentale. Ho in testa alcune rotazioni, ma non ne cambierò tanti.

Sull’approccio alla partita di domani:

Non ci sono fattori di rischio per quanto riguarda l’approccio, domani ci sarà una gara fondamentale, a maggior ragione dopo aver perso. Sappiamo che il Parma non sta raccogliendo i risultati, ma sta giocando bene. I ragazzi lo sanno e sono concentrati, servirà un buon approccio per battere i crociati.

Sulla neonata Superlega:

Siamo concentrati sul presente, vogliamo la qualificazione in Champions League, questo è il presente. E’ venuto il presidente per parlarci di questa cosa, ma la mia testa resta concentrata sull’obiettivo. Se rappresenta il futuro? Si, è uno sviluppo del mondo del calcio. E’ cambiato il modo di giocare, è cambiata la Champions, ma non sono io a dover dire se è giusto o sbagliato. La Superlega è un progetto, ma è il futuro, i ragazzi devono concentrarsi sul presente che si chiama Parma.

Su Buffon, Dybala e Ronaldo:

Si, saranno tutti e 3 a disposizione, Buffon e Ronaldo saranno titolari, Dybala forse. Sono contento della sua prestazione con l’Atalanta, non era facile dopo tanti giorni di assenza ma ha fatto vedere di essere in forma.

Sull’impatto psicologico dopo la sconfitta con l’Atalanta:

No, nessun impatto psicologico, la squadra era delusa ma fiduciosa, erano convinti di aver fatto una buona gara. L’Atalanta ha sempre schiacciato i suoi avversari, ma noi abbiamo dimostrato di saper reagire e di fare la nostra partita.

Sull’assenza di Chiesa:

Ha avuto un problema muscolare, lo valuteremo con calma nei prossimi giorni. E’ un giocatore importante ma in tutta la stagione abbiamo avuto tanti infortuni. Non ci saranno problemi, ho gente per sostituirlo.

Sulla vicinanza del presidente Agnelli:

Non l’ho sentito lontano, viene spesso alla Continassa e la sua presenza è costante. 2-3 volte la settimana passa a salutarci e vedere come procedono gli allenamenti. Ci dà grande fiducia e per lui la cosa importante è fare bene e qualificarsi alla Champions League.

Sulle condizioni di Morata ed Arthur:

Morata è un po’ stanco, Arthur era rammaricato perché non è entrato in partita con un buon ritmo, ma ci ho parlato ed è sereno, vuole essere in forma e potrebbe partire dal primo minuto.

Sulla possibilità di tirare dalla distanza:

Si, è una soluzione che chiedo ai miei ragazzi. Rabiot ci ha provato domenica ma i suoi tiri sono stati rimpallati, la soluzione del tiro da fuori può essere molto utile con squadre chiuse. Lui è un giocatore che ha un buon tiro da fuori, ci sarà utile.

Sui giovani dell’under 23:

Purtroppo son dovuti rimanere con l’Under 23 a causa della positività al Covid nel gruppo. Felix Correia ha fatto vedere di essere molto bravo, ha buone individualità anche nell’1 contro 1, ci potrà dare una mano.

Su Kulusevski:

Potrebbe partire dall’inizio, sta bene e nelle ultime gare ha fatto molto bene, deciderò la squadra titolare in base alle condizioni fisiche.

Sulla sua possibile permanenza come allenatore della Juventus nella prossima stagione:

“Non ci penso, penso a finire bene la stagione, voglio portare la Coppa Italia e il piazzamento Champions, nella mia testa ci sono solo queste ultime 7 partite.

About Redazione

Leggi anche

POSTPARTITA, Allegri: “Felice per questa vittoria. Dybala non ha nulla”

Le parole del tacnico bianconero nel postpartita di Juventus-Malmoe. DICHIARAZIONI – La Juventus vince contro …